Una posizione di penalità per Perez

Una posizione di penalità per Perez

Non deve essere un fine settimana facile per Sergio Perez, consapevole di non avere più tra le mani il volante della futura ASTON MARTIN, già ufficialmente promesso a Sebastian Vettel. Il pilota messicano si è reso protagonista di un errore veniale nel corso delle PL2, quando nonostante l’avviso del team e la bandiera blu ha speronato Kimi Raikkonen alla San Donato uscendo dai box. Una leggerezza che Checo pagherà con una posizione di penalità sulla griglia di partenza. Un vero peccato, anche perché a livello di ritmo le Racing Point sono state solidissime nelle PL1 e nelle PL2. Sul giro secco, invece, le Renault hanno preceduto le pantere rosa.

 GP Toscana 2020   Incidente Perez-Raikkonen nelle PL2

SERGIO PEREZ ha commentato così il suo venerdì al Mugello: “È veramente divertente guidare qui perché non c’è margine d’errore. Le vie di fuga in erba e in ghiaia mettono sotto pressione noi piloti e dovrebbe sempre essere così. Sono dispiaciuto per quanto successo con Kimi, la visuale non è ottimale ed è sempre difficile giudicare le distanze e le traiettorie in situazioni come quella che si è verificata. Purtroppo non sono riuscito a evitare l’impatto. Ad ogni modo, questo episodio sottolinea quanto sarà importante la posizione in pista nella gara di domenica perché sorpassare è veramente complicato. Dovremo disputare una buona qualifica per mettere nel mirino punti pesanti in gara”.

 GP Toscana 2020 – Risultati PL2

LANCE STROLL è stato ancor più veloce di Perez sul passo gara: “Toglie il fiato percorrere tutte queste curve a velocità altissima – ha dichiarato il canadese – e non vedo l’ora di misurarmi con questa pista in qualifica quando avremo la vettura scarica il più possibile. A livello di ritmo abbiamo messo in mostra un’ottima costanza, ma servirà a poco se non riusciremo a partire davanti. Dovremo lavorare prediligendo la qualifica”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: