Szafnauer: supporto a Vettel, frecciata alla Ferrari

Szafnauer: supporto a Vettel, frecciata alla Ferrari

Un punto conquistato nelle ultime cinque gare. Peggio, cioè zero, hanno fatto solo Kevin Magnussen, Nicholas Latifi e George Russell. Bastano questi numeri per far capire il momento di grande difficoltà che sta vivendo SEBASTIAN VETTEL, al netto di una delle monoposto peggiori mai realizzate dalla Ferrari e di un team con il quale – dopo la rottura invernale – il feeling pare essere davvero ridotto ai minimi termini. Nonostante questo 2020 da dimenticare però, Vettel ha deciso di accettare per la prossima stagione una nuova ed intrigante sfida con la ASTON MARTIN, storico marchio britannico che erediterà le strutture della Racing Point per provare a costruire un progetto vincente.

 Vettel: “Ho acquistato azioni Aston Martin”

L’investimento, non solo economico, ma soprattutto a livello di immagine, fatto dal team di Lawrence Stroll su Vettel è estremamente significativo. Dalle parti di Silverstone però non paiono essere affatto preoccupati dal periodo di appannamento che sta vivendo il quattro volte campione del mondo. Nelle parole espresse dal team principal OTMAR SZAFNAUER prevale invece la ferma convinzione che la nuova avventura rivitalizzerà il tedesco: “Nella nostra squadra remiamo tutti nella stessa direzione e abbiamo una buona atmosfera di lavoro. Una cultura in cui non biasimiamo nessuno per aver commesso un errore” ha dichiarato al canale Sport1, con una frecciata neanche troppo velata alla FERRARI.

 Szafnauer: “Vettel sa come vincere”

“A Seb [il nostro ambiente] piacerà e sono sicuro che rifiorirà – ha aggiunto Szafnauer, che poi ha spiegato di aspettarsi soprattutto un surplus di mentalità vincente grazie all’approdo in squadra del campione tedesco – non credo che un pilota di 33 anni dimentichi come si guida una vettura di Formula 1 nella notte. Deve esserci qualcos’altro. LO AIUTEREMO A RITROVARE LE QUALITÀ CHE LO HANNO RESO UN CAMPIONE. Lui a sua volta ci indicherà la direzione nella quale dobbiamo sviluppare la squadra e la vettura. Cosa fanno team di punta come Ferrari e Red Bull in modo diverso da noi? Questo ci aiuterà a fare il passo successivo” ha concluso.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: