Racing Point: Perez gode, Stroll recrimina

Racing Point: Perez gode, Stroll recrimina

Nella domenica più pazza dell’anno, il risultato della RACING POINT è stato in qualche modo la sintesi di una giornata di Formula 1 che resterà nella memoria degli appassionati. Dopo aver sognato per lunghi tratti della gara una possibile doppietta, la ‘rosa’ si è dovuta accontentare del SECONDO POSTO DI SERGIO PEREZ, con LANCE STROLL NONO e ‘desaparecido’ al traguardo, complice anche un’inopinata seconda sosta per farlo passare a delle gomme intermedie nuove, mai in grado di rendere come quelle usate che avevano tenuto a lungo il pilota canadese in testa al Gran Premio. Nonostante questa altalena di emozioni però, la squadra inglese ha potuto comunque allungare nella classifica costruttori su McLaren e Renault, tornando al terzo posto solitario.

“Ci siamo avvicinati al podio diverse volte quest’anno, quindi è bello godersi questo momento con la squadra – ha spiegato a fine giornata Sergio Perez, al suo primo podio stagionale – è stata una gara emozionante e difficile fino alla fine. Ho cercato di badare alle gomme, di spingere al momento giusto per mantenere le temperature nella giusta finestra e di capire la pista allo stesso tempo. Quando ho tagliato il traguardo, ho detto alla squadra che le gomme non sarebbero durate un altro giro. Alla fine vibravano da morire”. Perez è stato protagonista nei due momenti chiave della gara: il testacoda compiuto da Verstappen mentre cercava di superarlo e lo splendido DUELLO FINALE CONTRO LE FERRARI di Leclerc e Vettel, che gli ha garantito il secondo posto. “Non avevo idea che Max mi stesse inseguendo con tutti quegli spruzzi e avendo gli specchietti appannati – ha confessato il messicano – l’ho solo visto uscire largo e poi sparire. Anche IL FINALE DI GARA CON CHARLES È STATO PAZZESCO. Ho fatto un piccolo errore in Curva 9 e lui mi ha superato, ma sono riuscito a ripassargli davanti in Curva 11 e poi lo ha superato anche Seb”.

Inevitabilmente diverso l’umore di Lance Stroll, che ha visto sfumare tra le mani l’occasione della vita: “È DAVVERO DIFFICILE CAPIRE COSA SIA SUCCESSO OGGI – ha ammesso il canadese – sono partito bene dalla pole position e sono riuscito a costruire un vantaggio di oltre 10 secondi nel primo stint. Per tutta la gara però ho faticato a trovare il giusto equilibrio con la gomma intermedia. La squadra ha fatto la scelta giusta quando siamo andati ai box, perché il graining era estremamente difficile da gestire e non sembrava che le condizioni per le slick sarebbero mai arrivate. Poi però abbiamo avuto un graining significativo sul mio secondo set di intermedie e non ho potuto spingere per recuperare posizioni. Col senno di poi forse rimanere fuori avrebbe permesso alla gomma di ripulirsi, ma è facile dirlo ora”.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/racing-point-perez-gode-stroll-recrimina-f1-turchia-gp-istanbul-531903.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: