Racing Point attacca le “copione” McLaren e Renault

Racing Point attacca le “copione” McLaren e Renault

Racing Point, McLaren e Renault sono racchiuse in sei punti in CLASSIFICA COSTRUTTORI con la futura Aston Martin che ora è terza a quota 120 punti inseguita dalla vettura color papaya (116) e da quello giallonera (114). In realtà il margine avrebbe potuto essere più consistente se non fossero arrivati 15 punti di penalizzazione in seguito alle proteste ufficiali presentate alla FIA proprio dalla Renault contro le prese d’aria dei freni della Racing Point RP20 di chiara ispirazione Mercedes.

La W10 del 2019 ha chiaramente ispirato l’attuale RACING POINT al punto che la Federazione ha messo in chiaro nel regolamento il fatto che il reverse engineering non sia più una strada percorribile. Secondo Andy Green, direttore tecnico della Racing Point, anche la MCLAREN e la RENAULT hanno ampiamente ‘copiato’ la Mercedes della passata stagione. “I nuovi chiarimenti stabiliscono non solo che non si possano ricostruire dei componenti, ma anche che non se possano adottare altri – ha dichiarato secondo quanto riportato dalla testata tedesca Auto Motor und Sport – ma come si fa a stabilire se uno ha adottato un concept di un’altra macchina o no? Secondo questa logica anche la McLaren non dovrebbe poter utilizzare il nuovo musetto e il nuovo alettone che sono entrambi di chiaro stampo Mercedes. Nessuno si è lamentato nei confronti della McLaren, quindi, mi chiedo, solo la Racing Point non può fare copia e incolla?”.

 Seidl difende nuovo concetto aerodinamico McLaren

Anche per quanto riguarda i prossimi progetti in casa Racing Point si continuerà a guardare alla vetture più originali e vincenti per prendere nota di tutte le soluzioni che si rivelano efficaci. “Continueremo a fare il nostro lavoro guardando sempre ai migliori – ha aggiunto Green – e quando gli altri dicono di non farlo direi che stanno sognando. Guardate la Renault, TUTTA LA PARTE ANTERIORE DELLA VETTURA È UNA COPIA DELLA MERCEDES. Alla fine chi grida di più allo scandalo sono coloro che copiano di più”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: