Power Unit, Abiteboul: “Red Bull non mi ha contattato”

Power Unit, Abiteboul: “Red Bull non mi ha contattato”

La settimana di pausa tra il Gran Premio di Russia e quello dell’Eifel è stata sconquassata dalla notizia dell’addio da parte della HONDA alla F1 al termine del 2021. Un passo indietro da parte del colosso nipponico che lascia ‘a piedi’ ovvero senza una power unit la Red Bull e la Alpha Tauri. La scuderia di Milton Keynes ha vissuto un quadriennio dorato dal 2010 al 2013 in partnership con la Renault, la quale non ha soddisfatto le attese di Christian Horner e di Helmut Marko con l’avvento dell’era turbo-ibrida a partire dal

  1. Al termine di un quinquennio all’insegna delle accuse reciproche, dal 2019 la Red Bull è spinta dalla power unit Honda, ma dopo tre anni questo sodalizio è destinato ad interrompersi almeno in veste ufficiale da parte della casa giapponese.

 Caos motori, Red Bull pronta a lasciare

Un’opzione sul tavolo della Red Bull per proseguire in F1, infatti, è quella che porta alla costruzione in proprio della power unit sfruttando il know how trasferito in questi mesi dagli ingegneri della Honda a quelli in forza alla scuderia anglo-austriaca. Lo scenario ideale invocato da Helmut Marko prevede un CAMBIO DI PASSO A LIVELLO DI REGOLAMENTI per quanti concerne i motori prima del 2026, una svolta nel segno della semplificazione per cercare di attirare nuovi costruttori e, tra questi, un potenziale nuovo fornitore per la Red Bull.

 F1   Red Bull-Renault: ritorno di fiamma

Non è da escludere ovviamente la strada che porta ad una riappacificazione tra la Red Bull e la Renault, un binomio che potrebbe formarsi di nuovo a partire dal 2022, anno in cui la F1 cambierà volto e stagione sulla quale diversi costruttori hanno puntato tutte le loro fiches per ribaltare un dominio da parte della Mercedes che dura dal 2014. CYRIL ABITEBOUL, team manager della Renault, ha per ora smentito ogni contatto con la galassia Red Bull in tema di fornitura di power unit: “Non mi hanno contattato – ha spiegato Abiteboul – e personalmente penso che abbiano una lunga lista di opzioni da prendere in considerazione prima di pensare di rivolgersi nuovamente a noi. Non posso pensare che non abbiano mai previsto un piano-B. Hanno ancora un sacco di tempo per prendere una decisione”. La dead-line è fissata tra sette mesi a maggio 2021. Quella è la scadenza per indicare con quali motori si parteciperà alla stagione successiva.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: