Marko: “Ferrari è sempre Ferrari, bisogna accettarlo”

Marko: “Ferrari è sempre Ferrari, bisogna accettarlo”

Tra HELMUT MARKO e la FERRARI non sono mai mancati nel corso degli anni le frecciate e gli attacchi diretti. L’austriaco, consulente di lungo corso del marchio Red Bull, è stato tra i critici più pungenti della rossa in merito alla spinosa questione della power unit 2019. In merito agli accordi stipulati lo scorso mese nella definizione del PATTO DELLA CONCORDIA, il 77enne austriaco ha tuttavia difeso i ‘privilegi’ conservati dalla scuderia di Maranello nelle trattative con Liberty Media. Tra questi un bonus economico maggiore rispetto agli altri team e il diritto di veto. Benefit concessi per lo status di unico team sempre presente nel campionato e ritenuti legittimi da Marko.

 Marko: “Il bonus economico alla Ferrari è giusto”

“La Ferrari è sempre la Ferrari – ha spiegato Marko, parlando con il sito Motorsport-Total.com – SE CHIEDONO AD UN RAGAZZINO QUAL È UNA MACCHINA DA CORSA, DICE FERRARI. Questo è un fatto che devi accettare”. A livello economico, complessivamente, il nuovo Patto si è strutturato su una ridistribuzione decisamente più equa delle risorse rispetto al passato. Si auspica che questo aspetto, unito all’introduzione del budget cap e allo stravolgimento regolamentare del 2022, che possa contribuire a rendere lo sport meno prevedibile e più equo. Sulle questioni finanziare che riguardano il marchio Red Bull tuttavia, Marko si è dimostrato più che soddisfatto.

 F1   Concordia ok per la Ferrari

“La ‘dotazione’ finanziaria per i vari team è diversa – ha ammesso Marko – questo è fondamentale”. La Red Bull otterrà meno soldi di quanti non ne incassi adesso, tuttavia “quello che otteniamo in meno come Red Bull Racing, lo otteniamo in più come ALPHA TAURI, ad esempio – ha concluso pragmaticamente Marko – questo si pareggia di fatto“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: