L’idea di Allison: “Aboliamo le bandiere blu”

L’idea di Allison: “Aboliamo le bandiere blu”

Il costante dominio esercitato dalla MERCEDES sulla Formula 1 nelle ultime stagioni sta ‘costringendo’ tutti gli addetti ai lavori a ragionare su piani che possano rendere più complessa una simile striscia di trionfi in futuro. Il nuovo regolamento tecnico del 2022 e l’introduzione del budget cap sono finalizzati proprio a questo obiettivo. Tuttavia la F1 è al lavoro anche su altre soluzioni da adottare in gara. Una di queste, la più controversa, è certamente quella delle qualifiche a GRIGLIA INVERTITA. Una mini gara di 30 minuti da svolgere al sabato per stabilire l’ordine di partenza della domenica, di cui è grande ‘sponsor’ Ross Brawn. Anche altre proposte però stanno circolando nel paddock e una è stata suggerita anche dal direttore tecnico della stessa Mercedes, JAMES ALLISON.

 Griglia invertita, il Circus si appella ai tifosi

In un video pubblicato su YouTube dalla stessa Mercedes, Allison ha infatti lanciato la proposta di ABOLIRE LE BANDIERE BLU. “Vorrei apportare una modifica al regolamento sportivo – ha rivelato l’ingegnere inglese – anche se tutti intorno a me probabilmente mi odierebbero per questo. So che Toto non lo appoggerebbe di certo, ma io proporrei di abolire completamente le bandiere blu”. Una soluzione particolare che permetterebbe ai piloti di potersi difendere dal doppiaggio, un po’ come accade in IndyCar, dove è permesso cercare di dare battaglia per restare nel giro del leader.

 Bandiere blu, giro di vite della FIA

“QUESTO RENDEREBBE LE GARE UN INCUBO ASSOLUTO PER UN’AUTO VELOCE, perché quando si arriva al doppiaggio la gente non si toglierebbe di mezzo. Dovremmo combattere per farci strada attraverso il gruppo e questo renderebbe ogni GP interessante per tutta la durata della gara”. L’idea stuzzica Allison anche a LIVELLO POLITICO: “Significherebbe che le squadre dovrebbero stringere alleanze tra di loro e che bisognerebbe essere molto nervosi verso le squadre con cui hai litigato, il che lo renderebbe – anche politicamente – incredibilmente intrigante. Un tale cambiamento sarebbe disastroso per noi – ha scherzato alla fine Allison – ma probabilmente sarebbe davvero molto interessante a lungo termine per lo sport“.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: