Horner: “Possibile panchina per Albon nel 2021”

Horner: “Possibile panchina per Albon nel 2021”

ALEXANDER ALBON la scorsa domenica in Bahrain ha collezionato il secondo podio stagionale e in carriera in F1. La top-3, però, è stata omaggiata al pilota classe 1996 dall’affidabilità della Racing Point che ha visto la power unit Mercedes andare in fumo a pochi chilometri dalla bandiera a scacchi. Le prestazioni di Albon non sono state in linea con il promettente finale di 2019 e Max Verstappen si è rivelato un termine di paragone irraggiungibile per il pilota origini thailandesi.

 Perez conferma: “Anno sabbatico senza chiamata Red Bull”

L’evoluzione del MERCATO PILOTI ha fatto sì che oltre a Nico Hulkenberg, già rimasto a piedi al termine del 2019, anche Sergio Perez si trova senza un volante per la prossima stagione. Ora che la Haas ha sciolto le riserve su Mick Schumacher e su Nikita Mazepin è ufficiale che gli ultimi sedili da assegnare sulla griglia di partenza del 2021 siano i due della galassia Red Bull, uno nel team ufficiale e uno in Alpha Tauri. Per il secondo è fortissima la candidatura di Yuki Tsunoda che tra oggi e domani è chiamato a conquistare i punti necessari per concludere la F2 in una posizione che lo renda eleggibile per la F1 tramite il conseguimento della SuperLicenza.

 Hulkenberg: “Sorpreso di essere il favorito per la Red Bull”

Se il giapponese non dovesse farcela, non è detto che l’Alpha Tauri possa essere un eventuale paracadute per Alexander Albon. Il team manager della Red Bull CHRISTIAN HORNER, infatti, ha dichiarato che: “Per Alex nel 2021 credo che ci siano due possibilità, correre ancora con noi o trascorrere una stagione in panchina. Non credo che rientri nei piani di Franz Tost”. Albon in questo weekend e nel prossimo deve guadagnarsi la riconferma, se Mateschitz, Marko e Horner dovessero preferirgli uno tra Hulkenberg e Perez per affiancare Verstappen nel 2021 allora il classe 1996 dovrà rivolgere il suo sguardo al 2022, stagione nella quale potrebbero esserci degli sviluppi. L’attuale Renault e futura Alpine, ad esempio, non ha fatto mistero di puntare a Gasly per confermare un binomio tutto francese al termine del contratto di Esteban Ocon in scadenza nel 2021, una trattativa che potrebbe liberare un sedile dei quattro gestiti dalla Red Bull per il 2022.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/horner-possibile-panchina-per-albon-nel-2021-perez-hulkenberg-536108.html

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: