Horner e il 2022: “Verstappen deve fidarsi di noi”

Horner e il 2022: “Verstappen deve fidarsi di noi”

I vertici della Scuderia di Maranello hanno ribadito in più occasioni che i Tifosi devono pazientare fino al 2022 in attesa di rivedere le FERRARI in lotta per il titolo Mondiale. La tanto attesa rivoluzione regolamentare attesa per il 2021 è stata infatti rinviata al 2022 a causa della pandemia legata al Coronavirus. Allungare di una stagione sportiva la vita delle attuali monoposto è stata una soluzione ‘logica’ che il Circus ha voluto adottare per far fronte ad un periodo tutt’altro che breve di grave crisi economica.

 Ventidue al ‘22

La Ferrari e la Renault erano i costruttori che attendevano con ansia il ‘foglio bianco’ rappresentato dalle nuove regole all’insegna del ritorno dell’effetto suolo. La Red Bull, invece, insieme alla Honda non ha rinunciato all’idea di lottare con la Mercedes e si era presentata ai nastri di partenza del 2020 con grandi ambizioni dopo aver incassato il rinnovo di MAX VERSTAPPEN fino al 2023 a inizio gennaio. Il pilota classe 1997, però, ha clausole di uscita dal contratto probabilmente legata alla permanenza della Honda e alla competitività della Red Bull.

 Wolff sorpreso da strategia Ferrari di puntare già al 2022

“Verstappen crede nella Red Bull e si diverte a lavorare con noi, all’interno del team si trova a suo agio – le parole di CHRIS HORNER riportate dalla testata Racefans.net – vede come lavoriamo e quali sforzi vengono profusi da tutti i membri della scuderia. Nel 2022 ci aspetta un grande cambiamento. Dobbiamo fidarci l’uno dell’altro”. In casa Red Bull c’è grande curiosità anche per quanto concerne la fine delle mappatura da qualifica a partire dal Gran Premio d’Italia in programma a Monza in questo fine settimana. “Ci sarà una sorta di convergenza nelle prestazioni per quanto riguarda i propulsori, vedremo quali saranno gli effetti di questa novità”.

 I giorni del realismo

Verstappen-Red Bull e Ferrari-Leclerc: questi i due binomi che vogliono mettere le mani SUL PROSSIMO CICLO che partirà nel 2022. Senza dimenticare la Renault, che potrebbe puntare su Alonso per un’impresa leggendaria a 16 anni di distanza dal biennio magico 2005-2006. E la Mercedes potrebbe ancora essere della partita, oppure in ogni caso fornire la massima assistenza tecnica a livello di power unit alla McLaren. Il 2022 è ancora lontano, ma le premesse sono scoppiettanti.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: