Gasly: “Il miglior venerdì della stagione”

Gasly: “Il miglior venerdì della stagione”

Quarto posto per Pierre Gasly, settimo per Daniil Kvyat: l’ALPHA TAURI conclude il venerdì di Monza a testa altissima davanti alle sorelle maggiori Red Bull, con Gasly che ha preceduto Max Verstappen e Kvyat a sua volta davanti ad Alexander Albon, il quale ha faticato tantissimo a trovare un giro pulito durante le simulazioni di qualifica tenutesi a metà delle PL2. Dopo un buon weekend a Spa il team guidato da Franz Tost si è presentato al primo appuntamento casalingo in Italia in forma smagliante e domani Gasly e Kvyat hanno l’accesso in Q3 come obiettivo minimo.

 GP Italia 2020 – Risultati PL2

Il campione GP2 2016 non ha nascosto una grande soddisfazione nonostante un problema nel finale ad un ammortizzatore che gli ha impedito di portare a termine la simulazione di PASSO GARA. “È stato il miglior venerdì della stagione – le parole di Gasly – sesto al mattino e quarto al pomeriggio, con un gran feeling al volante e la fiducia giusta nel poter spingere per mettere insieme diversi giri interessanti. Purtroppo nel finale delle PL2 per un problema tecnico ho dovuto interrompere anzitempo il mio long run rispetto a quanto svolto dai miei avversari, ma alla fine non avrà particolari impatti sul proseguimento del weekend. Domani dovremo essere freddi in qualifica perché il gioco delle scie farà la differenza, sono curioso anche di valutare come cambieranno le dinamiche alla luce della direttiva tecnica che impedirà ai team di cambiare le prestazioni delle power unit all’interno della qualifica”.

DANIIL KVYAT è stato molto consistente a livello di ritmo, ma sul giro secco ha pagato qualcosa al compagno di box ed è lì che vuole lavorare: “Come costanza non ho da lamentarmi, ma devo migliorare nei giri push. La giornata che conta è quella di domani, quindi ho ancora tutte le mie possibilità da giocarmi per ottenere una buona posizione sulla griglia di partenza”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: