Daimler smentisce la cessione del team Mercedes

Daimler smentisce la cessione del team Mercedes

La Mercedes per il 2021 al momento ha soltanto una certezza, ovvero che al volante di una delle due W12 ci sarà Valtteri Bottas. Lewis Hamilton e Toto Wolff non hanno ancora sciolto le riserve in merito a quello che sarà il loro futuro dopo il 2020. Eddie Jordan recentemente ha dichiarato di essere certo del fatto che la Mercedes si disimpegnerà dalla F1 lasciato il team al nuovo sponsor INEOS, pronto a rilevare la struttura di fronte ad una cifra che si aggira ai 900 milioni di dollari.

 Jordan a Wolff: “Lascia, hai vinto tutto”

Un PORTAVOCE del gruppo Daimler, però, ha smentito questo scenario: “Continueremo il nostro impegno in F1 con il team che sarà una scuderia Mercedes – ha spiegato il portavoce secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa DPA – non abbiamo intenzione di lasciare il Circus né di cambiare il numero uno del team. Continueremo con le stesse persone attualmente in carica, ovvero Hamilton, Bottas e Wolff”.

 Eddie Jordan: “Hamilton dovrebbe andare in Red Bull”

Il rinvio della rivoluzione tecnica al 2022 è un assist per la permanenza della Mercedes almeno fino alla prossima stagione compresa dal momento che sarà difficile per gli avversari recuperare terreno con pochi gettoni di sviluppo a disposizione e i reparti corse principalmente concentrati sul progetto per il 2022, annozero in cui gli equilibri potrebbero cambiare. Hamilton nel 2021 avrebbe anche la grande occasione di andare a caccia dell’OTTAVO TITOLO IRIDATO in carriera superando così Michael Schumacher. In questo weekend in Russia il pilota della Mercedes in caso di successo eguaglierebbe le 91 vittorie in carriera ottenute in F1 dal Kaiser.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: