Brown: “Tutti i team se la giocheranno nel 2022”

Brown: “Tutti i team se la giocheranno nel 2022”

Mercedes a parte, la stagione 2020 ha regalato inaspettatamente un bel rimescolamento delle carte a centro gruppo, con tante scuderie spesso in lotta per il podio. Nella battaglia c’è anche la McLaren, che con Norris in Austria e Sainz in Italia ha conquistato ben due piazzamenti tra i primi tre e il terzo posto nei Costruttori dopo dieci gare.

Le premesse per una bagarre ancora più ampia e proiettata anche verso le prime due posizioni solo alimentate dall’arrivo dei nuovi regolamenti tecnici nel 2022, che rivoluzioneranno completamente i concept delle monoposto e che dovranno rispettare anche i limiti finanziari imposti dal budget cap.

 Griglia invertita, il Circus si appella ai tifosi

“L’obiettivo della McLaren è quello di raggiungere chiunque sia al primo posto, che è adesso nelle mani della Mercedes – ha affermato ZAK BROWN, amministratore delegato della scuderia di Woking – Certamente ci incoraggia il fatto che ora lottiamo contro la Ferrari, perché non eravamo così avanti lo scorso anno e perché non lo facevamo da un po’ di tempo”.

“Penso che IL RESET DEL 2022 DIA A TUTTI NOI UNA GRANDE OPPORTUNITÀ – ha aggiunto il manager statunitense – Detto questo, la Renault sta andando forte, mentre la Racing Point è veloce e ha appena ingaggiato un quattro volte campione del mondo. Anche se puntiamo a raggiungere le due squadre davanti a noi in questo momento, dovremo prestare molta attenzione anche tutti gli altri che sono ora in lotta con noi e anche dietro, anche considerando l’arrivo del budget cap. Tutti inizieranno da un foglio bianco e questo farà sì che avremo una fantastica era per la Formula 1″.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: