Vettel: “Sfidiamoci su vetture turismo”

Vettel: “Sfidiamoci su vetture turismo”

SEBASTIAN VETTEL ha poco da chiedere a questo 2020. Se si guardasse solo ai risultati, sarebbe ovvio sostenere il contrario: il tedesco, quattro volte campione del mondo, arranca in 13esima posizione in classifica piloti dopo dieci gare. Il problema, per l’ex Red Bull, è l’effettiva possibilità di un miglioramento nelle prestazioni: DEMOTIVATO, IN PARTENZA, NON A SUO AGIO SU UNA FERRARI NATA MALE CONCETTUALMENTE. Praticamente risale alla Spagna l’ultimo lampo del vecchio Vettel, con sei punti conquistati grazie a un’ottima gestione in gara della gomma morbida. Allora il futuro pilota dell’Aston Martin ha lanciato il guanto di sfida, giusto per ravvivare un suo 2020 davvero magro di soddisfazioni sportive: PERCHÉ NON GAREGGIARE SU UNA VETTURA DIVERSA?

 F1   Ayrton Senna davanti a Lauda e Reutemann…

L’esperimento, in realtà, c’è già stato. E proprio al NÜRBURGRING, la prossima pista in questo calendario F1 che lascia ai piloti veramente poco spazio per respirare. Il 12 MAGGIO 1984 il circuito tedesco, rinnovato dopo l’incidente a Niki Lauda di sette anni prima, ospitò molti campioni del paddock di F1. Attingendo dal presente (LAUDA, PROST, Rosberg, de Angelis, SENNA) e dal passato (BRABHAM, HUNT, Hill, Jones, MOSS, Reutemann, Scheckter e Surtees). Considerando anche la presenza di Denny Hulme, sono dieci piloti che avevano (o avrebbero, in futuro) conquistato un Mondiale. Si sfidarono su berline identiche, una Mercedes 190E. VINSE SENNA DAVANTI A LAUDA E REUTEMANN, su una pista resa complicata dalla pioggia. E pensare che il brasiliano fu chiamato all’ultimo momento in sostituzione di Emerson Fittipaldi.

A 36 anni di distanza Vettel vorrebbe ripetere l’esperimento, sfidando i campioni del presente e del passato su vetture turismo. Anche perché il Nürburgring non vedrà né Formula 2 (che tornerà in Bahrain per il gran finale), né Formula 3 (che ha già chiuso il campionato). Dunque c’è spazio per l’inserimento di una gara diversa: “Sì, mi piacerebbe questa sfida. CI STAREI, SICURAMENTE“, ha detto il ferrarista a Motorsport. “Se avessimo la possibilità di combattere su vetture turismo o comunque qualcosa che ci permetta di lottare uno contro l’altro, sarebbe divertente. FORSE METTEREBBE IN OMBRA LA GARA DI F1 CHE SEGUIRÀ!“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: