Vettel, la scommessa di Ralf Schumacher

Vettel, la scommessa di Ralf Schumacher

La più grande curiosità della Formula 1 2021 sarà probabilmente osservare il rendimento di SEBASTIAN VETTEL in ASTON MARTIN. Un marchio prestigioso che ritorna, un connubio inedito che si forma. Per ora l’unica certezza è un nome che non ci sarà più (Racing Point), il resto è un punto interrogativo che Vettel spera di trasformare in esclamativo grazie alla sua esperienza. Quella che non ha il compagno di squadra Lance Stroll, quella che – a dirla tutta – hanno in pochi nel team guidato da Otmar Szafnauer. Il tedesco metterà a disposizione le sue conoscenze: certo, dovrà poi dare riscontri in pista e dunque serve un cambio di passo a livello di prestazioni. Il suo 2020 in Ferrari ha poco a che fare con un quattro volte campione del mondo e andare a Silverstone può ridargli la FIDUCIA di cui ha estremo bisogno.

CE LA FARÀ? IN TEMPO DI REFERENDUM (ORAMAI PASSATO) VANNO DI MODA IL SÌ E IL NO. Franz Tost, team principal AlphaTauri, ad esempio è convinto che Vettel non possa conquistare il quinto Mondiale con l’Aston Martin: troppo grande il divario con la Mercedes. RALF SCHUMACHER, invece, è molto più possibilista: “Se tutto non si incastra alla perfezione, sono possibili rendimenti scadenti. La Formula 1 funziona così“, ha detto il tedesco a Sky Deutschland. “IL CONNUBIO VETTEL-FERRARI NON FUNZIONA PIÙ, tutti gli sviluppi di Maranello sposano i punti di forza di Charles Leclerc, che è l’uomo del futuro. Questo è il grande problema di Vettel: ha bisogno di un’auto diversa da quella di Leclerc, perché tutto ciò che aiuta il monegasco non fa lo stesso con lui. PERÒ SONO FERMAMENTE CONVINTO CHE VEDREMO SEBASTIAN TORNARE AI TEMPI D’ORO IN ASTON MARTIN“.

 Szafnauer: “Vettel ci porterà ad un altro livello”

L’ex pilota di Jordan, Williams e Toyota ha spiegato nel dettaglio la sua convinzione: “Anzitutto, avrà una MACCHINA PIÙ COMPETITIVA. In termini di prestazione è più veloce della Ferrari ma anche PIÙ FACILE DA GUIDARE. L’equilibrio della monoposto si adatterà chiaramente meglio a Vettel. Poi, l’Aston Martin lo voleva davvero, ed è una bella sensazione, soprattutto nella sua situazione. Stanno investendo molto, è inoltre un team che ha il supporto della Mercedes. Infine, si sentirà bene in quell’ambiente: per lui è molto importante, sarà una situazione paragonabile a quella vissuta in Red Bull“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: