Vettel-Aston Martin: “Convinto dalla mentalità”

Vettel-Aston Martin: “Convinto dalla mentalità”

La stagione 2020 sarà l’ultima di SEBASTIAN VETTEL in Ferrari. Dopo sei campionati trascorsi insieme il pilota tedesco è stato accompagnato alla porta da Mattia Binotto e dalla dirigenza di Maranello. Il sogno di vincere un quinto titolo iridato in carriera al volante di una monoposto del Cavallino non si realizzerà per il ragazzo di Heppenheim il quale però, dopo aver meditato per lungo tempo il ritiro dalla F1, ha deciso di abbracciare una nuova sfida. Nel 2021 infatti Vettel sarà la punta di diamante del ritorno in F1 di ASTON MARTIN. Lo storico marchio inglese subentrerà al team Racing Point, potendo contare sulle solide finanze di Lawrence Stroll e sul supporto della Mercedes, che fornirà le power unit.

 Aston Martin: Wolff e il ‘socio’ Vettel

È difficile immaginare dove esattamente Vettel potrà arrivare con la sua nuova squadra. Di certo però, guardando le prestazioni fornite quest’anno dalla Racing Point, vederlo lottare per i piazzamenti immediatamente a ridosso del podio potrebbe non essere una sorpresa. Intervistato nel podcast ufficiale della F1, Beyond The Grid, l’ex campione di casa Red Bull ha evidenziato i fattori che lo hanno spinto ad abbracciare il team di Silverstone: “È stato Lawrence. Ci sono stati molti fattori. Le caselle riguardanti il mondo delle corse erano facili da spuntare, in termini di prestazioni: dove si trova la squadra e dove potrebbe essere. Il potenziale. Ma più che altro è stata la MENTALITÀ“.

 Vettel-Aston, ingaggio sotto ai 10 milioni

Dopo sei stagioni piuttosto logoranti nel team più vincente e discusso dell’intera F1, con tutti gli occhi puntati addosso, il quattro volte iridato ha deciso di optare per un NUOVO INIZIO, in un contesto totalmente diverso: “C’è la volontà di fare davvero qualcosa, di fare qualcosa insieme. Sembra un progetto divertente, qualcosa di cui alla fine ho deciso di far parte. È molto diverso dalla Ferrari – ha puntualizzato Vettel – ci saranno molte cose che accadranno per la prima volta. È un viaggio incredibilmente impegnativo per tutta la squadra. Io mi unisco e spero di poter contribuire a tante cose, di fare del bene dentro e fuori la macchina” ha chiosato il pilota di Heppenheim.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: