Un vichingo per la Red Bull

Un vichingo per la Red Bull

Il 2020 volge al termine, ma il MERCATO PILOTI ha ancora diversi nodi da sciogliere. A maggio durante la pandemia sono arrivati i primi ‘botti’ con l’ufficializzazione del non rinnovo di Sebastian Vettel con la Ferrari al termine di questo campionato e la conseguente girandola di sedili con Carlos Sainz ufficializzato in qualità di erede del tedesco al fianco di Charles Leclerc. Daniel Ricciardo ha raccolto il testimone di Sainz in McLaren e questo valzer ha aperto le porte al ritorno di Fernando Alonso in Renault. Vettel ha trovato rifugio in quella che nel 2021 sarà l’Aston Martin e ora a piedi ci sono piloti come Sergio Perez e, già dal termine del 2019, Nico Hulkenberg.

Dalla F2 bussano con forza alle porte della F1 ben cinque piloti. Si tratta di Mick Schumacher, Callum Ilott, Robert Shwartzman, Yuki Tsunoda e Nikita Mazepin. Di sedili a disposizione, però, non ce ne sono così tanti. La galassia Red Bull-Alpha Tauri potrebbe averne uno da colmare con Daniil Kvyat principale indiziato all’addio. La Haas sicuramente saluterà Romain Grosjean al termine del 2020 e anche KEVIN MAGNUSSEN potrebbe suo malgrado vedere non esercitata l’opzione che la Haas ha nei confronti del pilota danese.

 Steiner apre all’arrivo di Mick Schumacher

Magnussen è arrivato in F1 nel 2014 con la McLaren dopo aver battuto nella World Series by Renault 3.5 nel 2013 battendo Stoffel Vandoorne e Felix Da Costa. Al termine del 2014, però, è stato rispedito in panchina per far spazio a Fernando Alonso. Ha poi avuto una nuova chance in Renault nel 2016 accasandosi in Haas a partire dal 2017. Secondo l’ex uomo McLaren MATT BISHOP, che ora si è dedicato alla W Series, Kevin Magnussen sarebbe perfetto per la Red Bull in qualità di compagno di box di Max Verstappen. “Credo che Magnussen sia veramente sottovalutato – ha dichiarato Bishop raggiunto dall’agenzia GMM – alla Renault e alla Haas è sempre stato più veloce dei compagni di squadra e l’anno da rookie in McLaren è stato decisamente convincente. In più nel 2013 nella Formula Renault aveva evidenziato di essere veramente un pilota determinato e completo. In pista è un mastino e con Verstappen il confronto potrebbe essere acceso, ma questo farebbe il bene della Red Bull. Entrambi sarebbero dei piloti in grado di raccogliere ogni briciola lasciata dalla Mercedes”. 

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: