Un 540° da funambolo – VIDEO

Un 540° da funambolo – VIDEO

Sin dal Gran Premio d’Australia del 2015, quello che lo ha visto debuttare in F1, MAX VERSTAPPEN ha garantito una dose extra di spettacolo ai Gran Premi. La gara in Turchia non ha fatto eccezione. Il pilota Red Bull era il grande favorito dopo le qualifiche, ma la partenza ha messo da subito in salita la sua gara. Dalla seconda piazzola l’olandese è scattato al rallentatore, ritrovandosi nella pancia del gruppo. Il contatto tra Bottas e Ocon alla prima curva ha permesso a Verstappen di recuperare due posizioni e grazie ad un ‘overcut’ è riuscito a superare Sebastian Vettel, che nello stint con le full wet era risultato insuperabile per Verstappen.

 Brave from @Max33Verstappen #TurkishGP 🇹🇷 #F1  pic.twitter.com/XmbSoxdpzV    — Formula 1 (@F1) November 16, 2020

All’uscita dai box il pilota classe 1997 aveva anche toccato la linea bianca finendo sotto investigazione, ma i commissari hanno deciso che questa infrazione sarebbe stata discussa dopo la gara. Una corsa che Verstappen ha definitivamente cestinato – almeno per quanto concerne i sogni di gloria – in un atto di troppa foga. Nel tentativo di superare Sergio Perez Max è finito a tutta velocità sul ‘verde’ oltre il cordolo nel punto più veloce dell’Istanbul Park. Inevitabile il testacoda a quasi 300 km/h, la RB16 nelle mani sapienti del figlio d’arte ha compiuto un funambolico 540° prima di ritrovarsi ferma nella via di fuga.

 Who did it better? Kimi or Max? 😵😵#TurkishGP 🇹🇷 #F1  pic.twitter.com/t6dYHy8r1r    — Formula 1 (@F1) November 17, 2020

Verstappen è riuscito a riguadagnare la pista e si è fermato subito ai box con le gomme ovviamente cotte. Nel 2016 IN BRASILE Max diede un saggio delle sue qualità controllando la vettura all’Arquibancadas dopo aver perso il posteriore. L’olandese si fermò a pochi centimetri dal muretto, potendo così proseguire una gara leggendaria conclusa al secondo posto alle spalle di Lewis Hamilton.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/un-540-da-funambolo-video-verstappen-turchia-istanbul-park-perez-532249.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: