Shwartzman spera ancora in Abu Dhabi

Shwartzman spera ancora in Abu Dhabi

I piloti di Formula 2 stanno lottando non solo per la classifica del campionato – che riprenderà il weekend del 27-29 novembre a SAKHIR – ma anche per debuttare in F1. Inizialmente questo onore era riservato a Mick SCHUMACHER e Callum ILOTT, rispettivamente primo e secondo in classifica piloti. Gli alfieri della Ferrari Driver Academy avrebbero dovuto esordire nelle prime prove libere del NÜRBURGRING: il tedesco sull’ALFA ROMEO e il britannico sulla HAAS. Ma la pioggia battente ha messo fuori servizio l’elicottero di soccorso, requisito obbligatorio per mandare in pista le macchine. E così Schumi Jr. e Ilott, maledicendo il tempo, hanno dovuto accontentarsi di qualche chiacchierata ai box con i piloti “senior”. DEBUTTO RINVIATO, DUNQUE, ALLA PRIMA DATA UTILE. Serviva un tracciato conosciuto dai piloti titolari, in modo che i giovani non pesassero su chi la domenica doveva scendere in pista. L’identikit perfetto sarebbe ABU DHABI, come confermato dal ds della Ferrari Laurent MEKIES, ma la pista di Yas Marina è già il teatro del debutto di Robert SHWARTZMAN.

 Mekies: “Academy Ferrari ha i piloti migliori della nuova  generazione”

ALFA ROMEO E HAAS SI PRENDERANNO IL RISCHIO DI PROVARE BEN TRE GIOVANI IN UNA MEDESIMA GIORNATA DI PROVE LIBERE? Difficile che sia così, anche perché Abu Dhabi sarà l’ultima prova del Mondiale (13 dicembre) e anche l’ultima possibilità di portare a casa dei punti per la classifica costruttori. Dunque, attesa l’importanza dei test sui giovani, alle squadre di fondo-schieramento serve avere la praticità dei piloti titolari. Shwartzman sta fiutando il pericolo: E SE PER LUI NON CI FOSSE PIÙ SPAZIO? Il talento di scuola Ferrari ha spiegato le sue sensazioni al sito russo Championat: “SPERO CHE NON CI SARANNO CAMBIAMENTI e che non sia sostituito. Ma la decisione, ovviamente, spetta alla Ferrari. Mi era stato promesso che avrei svolto i test per i giovani piloti, ma nessuno mi ha chiamato. Forse Mick e Callum saranno ancora messi in qualche altro Gran Premio. CREDO CHE LA FERRARI TROVERÀ UN MODO PER RISOLVERE LA SITUAZIONE“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: