Schumacher-Hamilton, un paragone difficile

Schumacher-Hamilton, un paragone difficile

È SOLO QUESTIONE DI TEMPO, MA È DA TEMPO CHE SI SAPEVA. LEWIS HAMILTON RAGGIUNGERÀ E SUPERERÀ IL RECORD DI 91 VITTORIE IN FORMULA 1 CHE APPARTIENE A MICHAEL SCHUMACHER. Per quanto sia incauto e scivoloso confrontare due piloti di epoche differenti, la tentazione viene. È una premessa che si può allargare a tutto il mondo dello sport: troppe variabili che cambiano, regolamenti aggiornati anno dopo anno, per non parlare di contesto socio-economico, progresso tecnologico e medico. Insomma, chi vuole paragonare Hamilton a Schumacher ha un bel coraggio. Così come lo ha chi confronta il Kaiser a Lauda e via a ritroso nei decenni.

 Schumacher-Hamilton, quelle parole del 2007

Una cosa, però, si può fare: comparare piloti di una medesima epoca, che hanno dunque gareggiato in contesti e vetture simili. Sotto questo profilo, RALF SCHUMACHER ha dato un giudizio netto: “HAMILTON È SICURAMENTE IL PIÙ GRANDE DEL SUO TEMPO, PROPRIO COME LO ERA MIO FRATELLO“, ha detto l’ex pilota Jordan, Williams e Toyota a Sky Deutschland. Più in là è difficile andare, ma Ralf ha tentato comunque un raffronto tra Re Lewis e Kaiser Michael. Anche perché il prossimo Gran Premio di SOCHI potrebbe essere quello dell’aggancio in vetta: “La gente continua a chiedermi se Hamilton sia il più grande pilota di tutti i tempi ora che sta battendo molti dei record di mio fratello. Ma CONFRONTARLO CON MICHAEL È DIFFICILE, perché molti fattori giocano un ruolo importante. LEWIS HA ANCHE UN PACCHETTO FORMIDABILE A DISPOSIZIONE, OLTRE AL SUO BRILLANTE TALENTO. NON SEMPRE È STATO COSÌ PER MICHAEL“.

Quest’ultima frase suggerisce una mezza risposta in favore dell’ex Ferrari. Ralf si è fermato qui, parlando poi del futuro immediato di Hamilton, che ancora deve rinnovare con la Mercedes per il prossimo anno: “Mi chiedo cosa attenda lui e il team dopo questo probabile settimo titolo piloti. Si dice che la Mercedes voglia vendere la sua squadra entro la fine del prossimo anno. PENSO CHE L’INCERTEZZA SUL MERITO AVRÀ DELLE CONSEGUENZE, SICURAMENTE STA CAUSANDO IL PROLUNGAMENTO DELLE TRATTATIVE DI RINNOVO. Dobbiamo poi ricordare che Lewis è una personalità importante, certamente molto costosa, e che vorrà un rinnovo più lungo di un anno“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: