Russell sotto esame

Russell sotto esame

Il futuro di George RUSSELL ha una strada ben tracciata. Malgrado qualche dubbio sulla sua permanenza in Williams, il pilota britannico ha ricevuto la conferma della titolarità anche nel 2021. Ma il piatto grosso dovrebbe arrivare nel 2022: sullo sfondo c’è la MERCEDES. Che per quell’anno non ha ancora firmato nessun pilota: il contratto di Lewis HAMILTON non è stato ancora siglato, quello di Valtteri BOTTAS dura fino al 2021. Russell, poi, è un pilota nell’orbita della casa di Stoccarda ed è lì che vuole arrivare. È stato lo stesso team principal Toto WOLFF a disegnargli questo percorso triennale a Grove per irrobustirsi a livello di esperienza e guida.

Certo, a una condizione: che Russell dimostri di essere da Mercedes. Perché un conto è fare bene in Williams, battendo regolarmente il compagno di squadra Nicholas Latifi. Un altro è reggere l’urto quando la pressione aumenta. Wolff ha espresso a chiare lettere questo concetto: “Se Russell è pronto per guidare la Mercedes nel 2022? TUTTO DIPENDE DA COME ANDRÀ LA PROSSIMA STAGIONE. Nel nostro team la lealtà è ai massimi livelli per i piloti: è un nostro dovere dar loro ogni opportunità possibile“, queste le sue parole al canale britannico Sky Sports F1. “Quello che posso dire è che Russell abbia grandi possibilità in questo momento“.

 Russell: “Grazie ai colleghi per il sostegno”

Wolff è poi tornato sull’incidente che ha messo k.o. Russell a Imola. Il britannico è andato a muro prima delle Acque Minerali pur essendo da solo dietro la Safety Car. Una “frittata” che Russell ha giudicato imbarazzante. L’austriaco ha però continuato a difenderlo: “Ha la caratteristica di essere piuttosto BRUTALE NEL GIUDICARSI. Non è per forza un difetto, credo che questo sia ciò che i grandi piloti hanno dimostrato“. Wolff aveva detto subito dopo il Gran Premio di Imola: “L’abbiamo visto fare ai piloti più esperti, così come tutti gli errori di questo tipo, dovuti alla pressione. Penso che quello che George ha fatto sia già successo ai migliori. È una sensazione terribile per lui in questo momento, ma si riprenderà. Sarà come una cicatrice e lui sarà un pilota migliore in futuro”.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/f1-russell-sotto-esame-george-williams-mercedes-toto-wolff-imola-2022-lewis-hamilton-valtteri-bottas-532820.html

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: