Russell: “Non siamo inferiori ad Alfa Romeo e Haas”

Russell: “Non siamo inferiori ad Alfa Romeo e Haas”

La Formula 1 2020 si può dividere in quattro categorie: MERCEDES, che fa un campionato a parte; RED BULL, la prima inseguitrice; il PACCHETTO DI MISCHIA composto da cinque scuderie (Racing Point, Renault, Ferrari, McLaren, AlphaTauri) che se la sono giocata per posizioni più o meno nobili della zona-punti; il TRIO DI FONDO di cui fanno parte ALFA ROMEO, HAAS e WILLIAMS, nettamente le scuderie più in difficoltà. Se il team di Hinwil e quello statunitense devono parte della loro crisi al motore Ferrari, Grove monta una power unit Mercedes: quel lato della FW43 è a posto. Anche sul lato piloti, c’è un George Russell che è tra i migliori prospetti del futuro. I problemi sono sorti evidentemente su altre componenti, come il telaio, oppure hanno riguardato fattori contingenti come il CAOS SOCIETARIO e la vendita del team.

Che sia una causa o l’altra, LA WILLIAMS È L’UNICO TEAM DI F1 A SECCO IN CLASSIFICA COSTRUTTORI. Le rivali Alfa Romeo e Haas sono rispettivamente a cinque e tre punti, visti i recenti ingressi in Top-10 di Räikkönen, Giovinazzi e Grosjean tra il Mugello e Nürburgring. Russell ha puntato il dito anche contro la sfortuna per spiegare questa striscia negativa che dura da Hockenheim 2019, ultima gara a punti per Grove: “Sono realista. SAREBBE BELLO ANDARE A PUNTI, MA LA MACCHINA NON È ABBASTANZA VELOCE. Dobbiamo continuare a lavorare molto duramente per migliorare la macchina. Non vogliamo essere in Top-10 per la fortuna, vogliamo meritarceli questi punti. E lasciatemelo dire, HAAS E ALFA ROMEO NON HANNO NIENTE IN PIÙ DI NOI. SEMPLICEMENTE A LORO LE COSE SONO ANDATE MEGLIO, HANNO AVUTO PIÙ FORTUNA“.

 Mercato: Haas su Mazepin, Russell rischia l’addio

“ABBIAMO DISPUTATO DIVERSE OTTIME GARE MA NON CI SONO STATI QUEI CINQUE-SEI RITIRI CHE ALLA FINE MARCANO LA DIFFERENZA TRA ANDARE A PUNTI O MENO. È un peccato, come team stiamo facendo le cose davvero bene, stiamo ottenendo il massimo dal nostro pacchetto. Abbiamo solo bisogno di avere più deportanza sulla vettura per arrivare più spesso vicini alla Top-10“, ha concluso il talento scuola Mercedes.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: