Russell, il coraggio non basta a superare il taglio

Russell, il coraggio non basta a superare il taglio

Piede giù a tavoletta, due ruote nella ghiaia e controllo al limite. Ha provato davvero di tutto per accedere al Q2 GEORGE RUSSELL, dimostrando il coraggio dei grandi nella percorrenza della Savelli, ma la sua Williams ha mancato di quello spunto che aveva a inizio stagione per superare il taglio e giocarsela anche nella seconda manche.

“Ho cercato di spingere al massimo – ha spiegato il pilota britannico – Sapevo che Nicholas [Latifi] era davanti a me. Volevo cercare di stargli davanti in qualifica. Onestamente LA VETTURA STAVA VOLANDO FINO A QUEL PUNTO, poi ho danneggiato il posteriore e anche imbarcato ghiaia sulle gomme. Devo ringraziare tantissimo i ragazzi che sono riusciti a lavorare sulla macchina e dovranno farlo ancora molto per domani mattina. Mi considero molto fortunato, penso di aver fatto un buon lavoro, anche se il risultato finale è un po’ deludente”.

Molto positiva la qualifica di NICHOLAS LATIFI, battuto da Russell solo nell’ultimo giro: “Mi sentivo forte dopo le PL3. Abbiamo fatto un cambiamento importante nelle qualifiche e abbiamo orientato la macchina verso la gara di domani per avere più possibilità di lottare. Il primo tentativo è stato buono, ma il bilanciamento è andato nella direzione sbagliata per il secondo e il terzo giro. SONO STATO CONDIZIONATO DA MOLTO SOTTOSTERZO e abbiamo cercato di compensarlo aggiungendo più angolo di alettone, ma non è stato sufficiente. Credo che oggi ce ne fosse di più, ma non vedo l’ora di essere in gara”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: