Russell, beffa atroce sul finale

Russell, beffa atroce sul finale

GEORGE RUSSELL al Mugello non solo è sopravvissuto ad una vera e propria gara ad eliminazione, ma è arrivato realmente ad un passo dal centrare i suoi primissimi punti in Formula 1. L’11ESIMO POSTO FINALE non rende merito alla splendida gara disputata dal talentuoso pilota britannico che – come ha scritto anche sul suo profilo Twitter a fine gara – si era trovato addirittura in nona posizione ad un certo punto. Un risultato in top-10 avrebbe stravolto anche la classifica costruttori, con la WILLIAMS che – ferma a quota zero – si trova comunque solo un punto dietro rispetto alla Haas. Tagliata la bandiera a scacchi il campione della F2 2018 ha manifestato tutta la sua rabbia via radio per il beffardo finale di gara, con l’ultima ripartenza che ha cancellato i suoi sogni.

 Gave it everything I had out there and without the final red we had  P9 sealed. Gutted for the team as they deserved that today.    Mega to see @alexalbon up there where he belongs. It was only ever  a matter of time 👍    — George Russell (@GeorgeRussell63) September 13, 2020

“Aaaargh! Ragazzi, non so cosa dire, senza la bandiera rossa saremmo stati nei punti – si è sfogato l’inglese parlando con i suoi ingegneri – ***** sono partito male. Ho perso tutto lì. Stavo guidando più veloce che potevo dopo”. Russell nel dopo gara ha potuto però incassare la solidarietà di uno dei suoi rivali di giornata, il quattro volte campione del mondo SEBASTIAN VETTEL, che intervistato dalla tv olandese Ziggo Sport ha utilizzato parole molto belle per descrivere la prestazione del pilota Williams: “Mi è un po’ dispiaciuto per lui, perché penso che abbia guidato davvero bene, soprattutto prima dell’ultima ripartenza. OGGI È STATO PIÙ VELOCE DI NOI, è stato costante, ha gestito bene la sua gara. Ho potuto vedere quello che stava facendo, sì, arriverà a prenderselo” ha commentato Vettel in riferimento al tanto agognato piazzamento in top-10 per il talento di scuola Mercedes.

 Appreciate it Seb 🙏 https://t.co/yvSjIzSGYL    — George Russell (@GeorgeRussell63) September 13, 2020

Russell, grato, ha voluto condividere sul suo profilo Twitter il video dell’intervista del collega ferrarista, ringraziandolo per i suoi commenti positivi. L’inglese da par suo ha voluto omaggiare invece il PRIMO PODIO IN CARRIERA DELL’AMICO ALEX ALBON, giunto terzo al traguardo con la Red Bull. Nella giornata di ieri Russell aveva messo a segno anche un piccolo record, sconfiggendo ancora una volta Nicholas Latifi in qualifica e portando il suo ‘score’ sul 30-0 nei testa a testa con i compagni di squadra al sabato.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: