Rinnovo Hamilton, due mesi per decidere

Rinnovo Hamilton, due mesi per decidere

LEWIS HAMILTON è un patrimonio della Formula 1 e il fatto che abbia 35 anni e che sia pienamente in salute lo pone assolutamente nelle condizioni potenziali di rimanerci ancora a lungo. Però come tutti i campioni ha bisogno di motivazioni, ed è probabilmente per questo che ancora non ha firmato IL RINNOVO DEL CONTRATTO CON MERCEDES, il team più vincente degli ultimi anni per ampio distacco.

«Non ne abbiamo ancora parlato molto: trovarsi in una situazione di negoziazione non è mai facile. Sono legato a questo team, con Toto Wolff ci siederemo e discuteremo della strada da percorrere tenendo in considerazione tutto quello che abbiamo raggiunto insieme. Ho sempre discusso contratti triennali ma adesso è diverso. Nel 2022 entreremo in un’era diversa e anche la Mercedes sta andando in una direzione che punta a dare spazio ai veicoli elettrificati. Nel giro di un paio di mesi decideremo», ha detto Lewis a Portimao, prima del ritornato Gran Premio del Portogallo. Insomma, niente solito triennale e ALTRI DUE MESI DI ATTESA per capire cosa vorrà fare la Mercedes del suo grande impegno in Formula 1, considerando che la serie è ancora enormemente attrattiva ma forse non del tutto in linea con la spinta globale verso la mobilità elettrica.

Insomma, MERCEDES E HAMILTON non vogliono dirsi addio. Ma se magari un tempo si pensava che si sarebbe ritirato prima il pilota britannico rispetto alla casa tedesca, ora non c’è più certezza. Del resto Mercedes è sembrata in pienissimo accordo per l’inserimento nel Patto della Concordia di una CLAUSOLA D’USCITA che permettesse il saluto alla Formula 1 con un solo anno di preavviso. Honda ha già deciso di andarsene dalla serie, se lo facesse anche Mercedes sarebbe una bruttissima gatta da pelare per il nuovo boss, Stefano Domenicali. L’accenno alla “nuova era” potrebbe lasciar intendere per la casa di Stoccarda anche un SEMPLICE RIDIMENSIONAMENTO DELL’IMPEGNO NEL CAMPIONATO: e per Hamilton si tratterebbe, a quel punto, di affidarsi a cambiare aria e andare verso un progetto che lo possa far sentire in una posizione ben salda come quella che ha oggi.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: