Renault spaventa Verstappen

Renault spaventa Verstappen

“Non dovrebbero verificarsi altri problemi”. Così la Honda ha cercato di rassicurare MAX VERSTAPPEN dopo gli ultimi due k.o. che hanno costretto l’olandese a ritirarsi sia a Monza che al Mugello. Il problema per il classe 1997 è che a Sochi anche senza problemi tecnici sarà difficile ritagliarsi un posto al sole o almeno salire sul podio alle spalle delle Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, quest’ultimo come sempre molto pimpante a Sochi e primatista nelle due sessioni di prove libere odierne.

 GP Russia 2020 – Risultati PL2

Verstappen ha concluso le PL2 in settima posizione a un secondo e mezzo di DISTACCO da Bottas. Sceso dalla vettura, il figlio di Jos ha dichiarato di essere consapevole che, specialmente in qualifica, non sarà facile in questo fine settimana ottenere la seconda fila dello schieramento di partenza: “Credo che in generale sapevamo che questa pista non è la migliore per noi, ma stiamo cercando vari livelli di carico per capire quale sia l’opzione migliore. Nelle PL2 avremmo potuto fare un po’ meglio però stiamo testando alcune cose. Certe soluzioni funzionano e certe meno, ma possono darci un’idea per domani. Battere le Renault? Sarà dura in qualifica essere terzi, ma in gara sembriamo più competitivi e di questo sono contento. Sicuramente il mio obiettivo sarà cercare di arrivare al terzo posto in qualifica, ma le Renault sono state molto competitive. Dobbiamo guardare a noi stessi e capire quali sono i carichi aerodinamici corretti a livello di assetto della vettura”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: