Perez: “Un altro giro e le gomme sarebbero esplose”

Perez: “Un altro giro e le gomme sarebbero esplose”

Esperienza, tenacia e coraggio di rischiare: tre elementi chiave che hanno permesso a SERGIO PEREZ di riconquistare il podio dopo aver sciupato un’occasione d’oro solo due settimane fa a Imola. Il pilota messicano si rifà a Istanbul, sfruttando anche l’harakiri della sua squadra, la Racing Point, con Lance Stroll dopo che il canadese aveva ampiamente dominato la prima parte del Gran Premio della Turchia.

Perez ha stretto i denti quando all’ultimo giro è stato attaccato dalla due Ferrari, prima di Leclerc e poi di Vettel: il monegasco era riuscito a passare, ma un lungo alla fine dell’ultimo rettilineo ha permesso a Checo di ripassare tenendosi dietro al fotofinish anche il quattro volte campione del mondo tedesco.

“È stato incredibile. Ho detto in radio al mio team che CON UN GIRO IN PIÙ LE GOMME SAREBBERO ESPLOSE – ha dichiarato Perez a caldo dopo la bandiera a scacchi – Una gara davvero interessante, il team ha fatto un lavoro fantastico. Oggi Lewis è andato fortissimo, ma da parte nostra siamo riusciti a portare a casa un bel risultato”.

“Nel duello con Verstappen non vedevo nulla perché c’erano tanti spruzzi d’acqua, poi lui è scomparso – ha poi continuato il messicano – Per quanto riguarda la sfida con Leclerc, non pensavo che lui fosse così vicino: mi ha superato in curva 9, io l’ho ripassato alla 11 dopo il suo lungo. È stata una gara caotica, ma molto positiva per noi. NON SO DIRE SE QUESTA GARA È STATA UNA PUBBLICITÀ PER ME, continuo a guardare weekend dopo weekend perché voglio concludere bene la stagione”.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/perez-un-altro-giro-e-le-gomme-sarebbero-esplose-racing-point-istanbul-turchia-podio-531839.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: