Perez: “Bene davanti a Renault”

Perez: “Bene davanti a Renault”

Un lampo di SERGIO PEREZ nel finale del Q3 rilancia in alto la Racing Point nelle qualifiche del GP di Russia, permettendo al team di Silverstone di partire in seconda fila, alle spalle del solito trio Hamilton-Verstappen-Bottas. Il pilota messicano, evidentemente nient’affatto demotivato dalla separazione dal team che avverrà a fine stagione, è riuscito ad essere il migliore ‘degli altri’, mettendosi alle spalle tutte le monoposto che lottano con la Racing Point per il terzo posto tra i costruttori.

“Mi sto concentrando sul mio lavoro e voglio fare bene in ogni weekend – ha sottolineato Perez a fine sessione, mettendo così a tacere anche le polemiche emerse ieri in conferenza stampa – la squadra mi sostiene e tutto quello che si merita è il meglio fino alla fine. Oggi Verstappen ad un certo punto ha messo un’altra marcia. Prima era stato veloce come noi e poi all’improvviso è andato con le Mercedes. Io non avrei potuto fare un giro migliore. SONO CONTENTO CHE SIAMO DAVANTI RISPETTO ALLA RENAULT“ ha concluso Checo, ancora alla ricerca di un sedile per il 2020.

Chi il sedile ce l’ha assicurato è LANCE STROLL, oggi però costretto a lasciare la compagnia in Q2, dopo la bandiera rossa esposta in seguito all’incidente occorso a Sebastian Vettel. “Abbiamo avuto un problema di surriscaldamento del motore – ha spiegato Stroll, motivando così il rientro forzato nel garage mentre aspettava di uscire per l’ultimo tentativo – non sono sicuro di cosa fosse esattamente ma abbiamo dovuto fermarci. Frustrante, ma non eravamo così tanto veloci qui in qualifica. Recuperare domani? Ci proveremo, ma sarà dura superare su questa pista. Faremo del nostro meglio”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: