Motivazione massima

Motivazione massima

Il 2019, la stagione d’esordio in Ferrari, era stata probabilmente la migliore possibile per CHARLES LECLERC. Sette pole position, due vittorie e una centralità forse perfino inaspettata all’interno della squadra, che durante l’inverno ha deciso di puntare tutto su di lui per il futuro, rinnovandogli il contratto fino al 2024 e scaricando Sebastian Vettel. Quest’anno, complice il tracollo a livello di prestazioni della SF1000, la situazione è molto diversa. Leclerc ha conquistato appena due podi e nessuna partenza in prima fila, ma l’ottava posizione nel campionato piloti, ad appena cinque punti dal quinto posto, appare quasi d’oro pensando alla distanza tra la Ferrari e gli altri team di centro gruppo a livello di velocità.

 Vettel autocritico: “Leclerc sfrutta meglio la macchina”

Nella conferenza stampa di presentazione del GP del Portogallo però, Leclerc ha parlato da vero e proprio ‘team-leader’, invitando la squadra a non abbattersi e cercando di dare la carica a tutto il su gruppo di lavoro: “Sto dando il massimo e MI SEMBRA DI ESSERE MIGLIORATO – ha spiegato il pilota del Principato in una sorta di autoanalisi rispetto allo scorso campionato – ma i risultati sono decisamente peggiori rispetto all’anno passato. Nel 2019 abbiamo lottato regolarmente per le vittorie. Ma è così che stanno le cose. L’abbiamo accettato come squadra sin dall’inizio della stagione”.

 Sainz e le battute sulla Ferrari: “Riderò per ultimo”

Leclerc però ha anche voluto rispondere a chi ritiene che la difficile situazione della Ferrari possa finire per minare le sue motivazioni, considerato anche che pure il campionato 2021 rischia di essere condizionato da difficoltà a livello di performance: “Stiamo lavorando passo dopo passo per tornare dove vogliamo essere – ha evidenziato il più giovane vincitore di GP nella storia della rossa, che il prossimo anno sarà affiancato da Carlos Sainz – questo non mi rende meno motivato. SONO ESTREMAMENTE MOTIVATO. Ora sono tre gare in cui vediamo alcuni miglioramenti, che vanno nella giusta direzione. Questo mi dà speranza per il futuro”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: