Moglie Grosjean: “I nostri figli lo hanno spinto fuori dal fuoco”

Moglie Grosjean: “I nostri figli lo hanno spinto fuori dal fuoco”

La giornalista e presentatrice televisiva MARION JOLLES è sposata con Romain Grosjean dal 2012, dopo un fidanzamento partito nel 2008. La coppia ha TRE FIGLI, Sacha nato nel 2013, Simon venuto alla luce nel 2015 e Camille nata nel 2017. La moglie di Grosjean già nelle ore successive all’incidente da cui il marito è miracolosamente indenne, aveva affidato il proprio pensiero ai social, più precisamente a Twitter: “Una volta dette le parole più urgenti e utili a proteggere i nostri figli, per noi queste parole mancano. Fortunatamente gli scudi d’amore salvano i supereroi“. Questa mattina la giornalista transalpina ha voluto diffondere una lettera attraverso Instagram, condividendo alcune riflessioni sulla difficile domenica vissuta dalla sua famiglia. Pensieri emozionati e gioiosi, e di ringraziamento per l’aiuto e l’affetto ricevuti.

“Ovviamente la notte scorsa non ho dormito. E ad essere sincera non so cosa scrivervi, ma so che è giusto farlo e mi ha sempre aiutato. Stamattina, non vi mentirò, le parole non mi vengono facilmente. E questo lo farà ridere, perché sa bene quanto sono loquace. Parlo di colui al quale ho sempre scritto così tanto. E non sapevo neppure cosa postare come foto. Che foto scegliere? Le fiamme? La sua, tenuto a braccia dai soccorritori? Ciò che resta della sua auto? E invece ho scelto, un po’ stupidamente questa. Perché INDOSSIAMO ENTRAMBI LA STESSA MAGLIA DEL SUO TITOLO IN GP2. Quella con cui, a volte dormo ancora. Avrei preferito la parola “SUPEREROE” su di essa, al posto di “campione”, ma se proprio dobbiamo, ne faremo una su misura. PER I BAMBINI, PERCHÉ È COSÌ CHE GLI ABBIAMO SPIEGATO L’INSPIEGABILE. Su Twitter, seppure in ritardo, ho parlato delle parole utili, urgenti, per proteggerli soprattutto. E ho menzionato lo “scudo d’amore” che lo aveva protetto. Oggi dovremo trovare altre formule e inventare altre frasi sensate per esprimere i sentimenti e le troveremo insieme. Frasi di gratitudine, per gli uomini dell’auto medica. Frasi di amicizia per Jean Todt e la sua umanità. Grazie a tutti voi che avete dimostrato il vostro sostegno e il vostro affetto, che sono così preziosi per noi. Grazie alla famiglia di Jules Bianchi e a suo padre Philippe, a cui non penso mai di pensare. A Jules stesso. A Kevin Magnussen per le sue parole. A Canal+ per la loro delicatezza. Ne dimenticherò un po’, perdonatemi. E GRAZIE AI NOSTRI FIGLI, CHE LO HANNO SPINTO FUORI DALL’INFERNO. Grazie al suo coraggio, alla sua determinazione, alla sua forza, al suo amore, al suo allenamento fisico che probabilmente ha aiutarlo a tenerlo cosciente (Kim, Dan, vi voglio bene ragazzi). Non ci è voluto un solo miracolo, ma diversi assieme. Vi voglio bene ragazzi.”

 

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/moglie-grosjean-lettera-nostri-figli-spinto-fuori-fuoco-incidente-bahrain-534933.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: