Marshall in pista, la furia di Norris

Marshall in pista, la furia di Norris

Non è stato un Gran Premio semplice, quello del Bahrain. Sicuramente sarà ricordato per anni, soprattutto per l’esplosione della vettura di Romain GROSJEAN, che si è schiantata contro il guard rail nel primo giro. Indenne, incredibilmente, il pilota ginevrino. Il suo incidente è stato una sorta di campanello di allarme, a ricordarci come il motorsport sia sempre pericoloso, per i piloti e chi li circonda. E la fortuna ci ha messo lo zampino anche a tre giri dal termine: il motore della Racing Point di Sergio PEREZ aveva ceduto di schianto e la vettura del messicano stava andando a fuoco. Un MARSHALL ha così attraversato in maniera coraggiosa – ma pericolosa – la pista di Sakhir, proprio mentre stava sopraggiungendo la McLaren di Lando NORRIS.

 #F1 #BahrainGP WHAT ??? @LandoNorris mentions a marshall crossing  the track towards Perez his car. What a strange day at Sakhir.  #MsportXtra pic.twitter.com/vH274j2qFA    — #MsportXtra (@MsportXtra) November 29, 2020

Norris, che aveva appena conquistato la quarta posizione, non ha avuto nemmeno il tempo di gioire che subito ha urlato tutta la sua rabbia per l’azione del marshall. Avrebbe potuto investirlo, in una dinamica simile a quella che nel 1977 – a Kyalami – portò alla morte di Tom PRYCE e del giovane commissario di pista Frederik Jansen VAN VUUREN. “Ma cosa czo sta facendo quello? C’È UN RAGAZZO CHE HA ATTRAVERSATO LA PISTA, CHE CZO!“, ha esclamato Norris in un team radio.

 Pericolo a Imola

Un episodio simile era successo l’1 novembre a IMOLA. Nel corso del Gran Premio dell’Emilia-Romagna la Direzione Gara ha dato il via libera a sei doppiati di superare la Safety Car e accodarsi di nuovo al gruppo. Il tutto quando tre marshall erano ancora sulla carreggiata per eliminare gli ultimi detriti rimasti dall’incidente di George RUSSELL.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/f1-marshall-in-pista-la-furia-di-norris-lando-mclaren-grosjean-bahrain-534761.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: