Marko e Horner difendono Albon

Marko e Horner difendono Albon

La domenica di Spa ha regalato alla famiglia Red Bull una buona giornata, con il terzo posto di MAX VERSTAPPEN, il sesto di ALEX ALBON ed il sorprendente ottavo di PIERRE GASLY, con l’Alpha Tauri. Un risultato, quello ottenuto dal pilota francese, che conferma il suo ottimo rendimento di quest’anno, completamente opposto a quello tenuto all’inizio della scorsa stagione in Red Bull, quando il giovane pilota normanno pareva un pesce fuor d’acqua. Quest’anno l’ingrato ruolo di compagno di squadra di Max Verstappen tocca invece ad Alex Albon, Il thailandese non ha ancora mai centrato un podio, ma dopo il GP del Belgio è quantomeno risalito al quarto posto della classifica piloti.

 Hamilton: “A Verstappen serve un compagno più forte”

Da più parti si ritiene Albon un compagno non all’altezza di una squadra che vorrebbe arrivare a vincere il titolo costruttori, ma secondo HELMUT MARKO e CHRISTIAN HORNER la crescita del pilota nativo di Londra sta procedendo più che bene: “Gasly sta facendo un ottimo lavoro all’Alpha Tauri – ha commentato il team principal di Milton Keynes – quest’anno ha una buona macchina, forse più facile da gestire della nostra, ma Alex è bravissimo la domenica. Oggi ha fatto un’altra bella gara, è sempre forte negli attacchi, quindi ci stiamo muovendo nella giusta direzione”.

 Horner: “Albon da podio se migliora in qualifica”

Sulla stessa linea ha parlato anche Helmut Marko, punto di riferimento per il ‘progetto-giovani’ della scuderia austriaca: “NON CAPISCO LE CRITICHE AD ALBON – ha ribadito – anche gli altri compagni di squadra hanno fatto molta fatica con Max. Non mi sembra che Max lo stia spingendo al limite, ma che stia spingendo se stesso. Penso che abbiamo una buona accoppiata” ha aggiunto Marko, preannunciando anche alcune NOVITÀ AERODINAMICHE per il GP d’Italia: “Porteremo una nuova ala anteriore a Monza” ha rivelato, dicendosi anche fiducioso che il divieto del ‘party mode’ avvicinerà ulteriormente la Red Bull alla Mercedes.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: