Leclerc teme il freddo

Leclerc teme il freddo

A Sochi CHARLES LECLERC era riuscito ad arpionare una sesta posizione che era servita, come si dice in questi casi, per la classifica ed il morale. Il monegasco, nonostante una monoposto decisamente meno competitiva rispetto alla diretta concorrenza, è ancora in piena lotta per la quarta posizione finale nel campionato piloti. Inoltre, il suo buon piazzamento aveva permesso di valutare con soddisfazione gli aggiornamenti portati dalla Ferrari in terra di Russia. Analogamente in Germania, al Nürburgring, arriverà un nuovo pacchetto da Maranello. Il clima però, freddissimo e piovoso, non induce alla fiducia il ‘golden boy’ del Principato.

“Abbiamo avuto una buona analisi dei problemi e adesso portiamo ogni volta dei pezzi nuovi per provare a risolverli – ha spiegato lo stesso Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1 – ma NON C’È UNA SOLUZIONE MIRACOLOSa. Ci vorrà un po’ di tempo, ma andranno nella giusta direzione. Condizioni difficili per capire gli aggiornamenti? Certamente ci sono delle opportunità quando il meteo è così, ma noi abbiamo sempre fatto fatica con il freddo e non abbiamo mai gareggiato con temperature così basse. Vedremo. Sembra di andare a sciare. Mettere le gomme in temperatura sarà difficile” ha sottolineato il ferrarista. In conferenza stampa poi, Leclerc ha anche confermato che l’incidenza degli aggiornamenti sulla performance dovrebbe teoricamente essere maggiore rispetto al precedente GP.

 Leclerc: “Curioso del Nürburgring”

Il giovane pilota del Cavallino poi si è detto felice di correre su un tracciato storico come questo, nel quale ha già gareggiato nelle formule minori. Inevitabile una battuta anche sull’esordio, nelle PL1, di MICK SCHUMACHER in Alfa Romeo: “Sarà una sessione difficile per lui – ha commentato, in riferimento alle condizioni meteo – lui non deve dimostrare nulla”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: