L’Angela di Hamilton

L’Angela di Hamilton

Prima e dopo le gare. Nei momenti di gioia (tantissimi negli ultimi anni), ma anche nelle rare battute d’arresto. Lei è sempre lì, al fianco del ‘suo’ pilota, pronta a supportarlo e ad aiutarlo in tutto, così da permettergli di essere concentrato solo sulla cosa più importante, quella che lui sa fare meglio: la guida. Lui è LEWIS HAMILTON, da qualche settimana il pilota più vincente della storia della F1. Lei è ANGELA CULLEN, ufficialmente la fisioterapista del campione del mondo della Mercedes, in realtà una vera e propria presenza costante al suo fianco nel weekend di gara. Un ANGELO CUSTODE, se ci perdonate il gioco di parole non troppo fantasioso.

 Le combinazioni di Hamilton campione a Istanbul

Cullen è nata in Nuova Zelanda e fa parte della società Hintsa Performance, fondata dal leggendario guru del fitness Dr Aki Hintsa. Ha iniziato a lavorare con Hamilton all’inizio della stagione 2016 e il sei volte campione del mondo ha spiegato di aver tratto GRANDE BENEFICIO NELLE SULLE PRESTAZIONI da questa collaborazione. “La gente di sicuro non lo capirà, perché la vede da lontano, ma lei è stata una delle cose più grandi che mi siano capitate nella vita – ha raccontato l’inglese nel corso di un’intervista rilasciata a Ziggo Sport – ho avuto la fortuna di lavorare con molte persone e lei è la donna che lavora più duramente che mi sia capitato di avere intorno“.

 GP Arabia, Amnesty International ‘chiama’ Hamilton

“È concentrata, altruista e rende i miei fine settimana tranquilli – ha spiegato ancora Hamilton – ogni giorno mi sveglio, qualunque sia l’ora, e lei è sempre positiva. MAI PER UN SOLO GIORNO È STATA NEGATIVA. Questo è molto importante. Penso che sia importante nella vita avere persone positive intorno. Non puoi andare in giro con dei ‘pesi morti’, con persone che non ti ispirano ad essere migliore e che non ti sollevano quando sei giù. Devi andare in giro con persone che possono fare questo per te e lei è una di loro”. Proprio per queste ragioni, secondo il campione della Mercedes la Cullen non è una semplice ‘allenatrice’, come se ne possono trovare tanti in F1.

 Brawn: “Hamilton campione, vince quando non dovrebbe”

“Quando si entra in Formula 1 c’è tutta questa idea del fisioterapia, ma molti di loro, o alcuni di loro, sono solo dei trainer – ha concluso Hamilton – assumono ancora il titolo di ‘fisio’ – ma un fisioterapista è un fisioterapista. Per anni ho avuto un allenatore maschio, ma ho notato che avevo sempre dei problemi diversi. Avevo tipo una contrattura muscolare al collo, o avevo problemi alla parte bassa della schiena, o ai glutei, qualunque cosa fosse, e il mio allenatore non riusciva mai a sistemarla“.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/angela-di-lewis-hamilton-cullen-f1-mercedes-2016-530664.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: