Interviste top-3 GP Bahrain 2020: Hamilton, Verstappen, Albon

Interviste top-3 GP Bahrain 2020: Hamilton, Verstappen, Albon

Sul circuito di Sakhir LEWIS HAMILTON ha conquistato la vittoria del Gran Premio del Bahrain, 15esima prova del Mondiale 2020. Il pilota della Mercedes ha preceduto sul traguardo la Red Bull di MAX VERSTAPPEN. Terza posizione per ALEXANDER ALBON al secondo podio in stagione con l’altra vettura del team austriaco. Ad intervistare i primi tre classificati è stato Paul Di Resta.

LEWIS HAMILTON (1°, MERCEDES): “Sicurezza? Immagini davvero scioccanti da vedere. Quando si sale in macchine tutti sappiamo che corriamo dei rischi. Io rispetto il pericolo, che è parte integrante di questo sport. Terrificante vedere immagini come quelle. Quando sei nell’abitacolo e succedono cose come quelle è tremendo. Sono grato che l’halo abbia funzionato. Le barriere hanno tagliato a metà la macchina. Poteva andare molto peggio. Questo è sport pericoloso. Siamo in pochi a poter spingere fino al limite. Quello che è accaduto oggi dimostra quanto la FIA sia stata sul pezzo per garantire la sicurezza. Vittoria semplice? A livello fisico è stato impegnativo. Rifare la partenza dopo la sosta non è semplice. Ho dovuto ritrovare la concentrazione, è stato complicato. Le Red Bull oggi erano veloci, ho dovuto spingere per tenerle lontane. Questa pista è impegnativa a livello fisico. Ho cercato di rispondere quando era necessario. Non sapevo cosa sarebbe successo alla fine con la Safety Car. Sono grato ai nostri strateghi. Poter ottenere un altro risultato come questo è un privilegio”.

MAX VERSTAPPEN (2°, RED BULL): “Partenza? Spaventoso. Abbiamo visto bandiera rossa ma quella non significa che ci sia per forza qualcosa di brutto. Poi però ho visto il fuoco e quello non è mai un bel segnale. Per fortuna sta bene, spero che recuperi rapidamente. Lotta con Lewis? Si ci mancava passo, ho cercato di stare vicino, ma loro avevano sempre una risposta per quello che cercavamo di fare. Forse non siamo stati abbastanza aggressivi con la strategia. Il nostro pit stop è stato lento, è andata come è andata. Ma il secondo posto non è male. Prossima gara? Il layout con tanti rettilinei non è il massimo per noi. Ma la macchina qui si trova bene. Vedremo come andremo nelle poche curve che resteranno”.

ALEXANDER ALBON (3°, RED BULL): “Un po’ di fortuna alla fine, Sergio aveva fatto un’ottima gara. Dopo quello che è successo venerdì i ragazzi hanno fatto un grande lavoro mettendo a posto la macchina. Bellissima sensazione. Sono felice. Doppio podio per noi. Già nelle ultime gare stavo migliorando, ma non si vedeva dai risultati. Questo è un passo in avanti“.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/interviste-top-3-gp-bahrain-2020-hamilton-verstappen-albon-f1-534689.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: