Il cambio ferma Giovinazzi

Il cambio ferma Giovinazzi

Dopo l’ottima gara di Imola, l’ALFA ROMEO ha invece dovuto lasciare la Turchia con la coda tra le gambe, dopo un Gran Premio deludente, reso ancora più difficile per le due monoposto di Hinwil dalle avverse condizioni climatiche, che non hanno aiutato il lavoro dei piloti. Che la giornata non fosse di quelle propizie lo si è intuito dal giro di allineamento prima della gara, nel corso del quale Giovinazzi ha perso il controllo della sua monoposto, danneggiando l’alettone anteriore e costringendo i suoi meccanici ad un lavoro extra in griglia di partenza.

La domenica dell’italiano si è interrotta poi pochi minuti dopo, quando un problema al cambio lo ha costretto al ritiro nelle prime fasi di gara. “Abbiamo avuto una domenica impegnativa dopo i risultati delle qualifiche di ieri – ha commentato Giovinazzi – ho perso la macchina mentre andavo in griglia, ma per fortuna ho danneggiato solo l’ala anteriore. Il team ha fatto un ottimo lavoro nel cambiarla e nel preparare la macchina per la partenza. PURTROPPO LA NOSTRA GARA NON È DURATA MOLTO: abbiamo avuto un problema al cambio e abbiamo dovuto ritirare la macchina. La fortuna non è stata dalla nostra parte”.

Sotto la bandiera a scacchi di fine GP è transitato il suo compagno di squadra KIMI RAIKKONEN, ma il finlandese non è riuscito ad andare oltre il 15esimo posto. “La gara è stata tutt’altro che divertente, ma è quello che ci aspettavamo una volta visto il meteo. Probabilmente avremmo avuto una velocità molto migliore in una gara completamente bagnata, ma le condizioni miste non hanno sicuramente giocato a nostro favore. Abbiamo faticato a far funzionare le gomme – ha concluso Raikkonen – quando lo hanno fatto sono andate bene per dieci giri ma poi sono di nuovo calate, quindi è stato difficile trovare il ritmo. Almeno però non abbiamo perso punti in campionato contro i nostri avversari diretti”.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/il-cambio-ferma-giovinazzi-raikkonen-alfa-romeo-f1-gp-turchia-istanbul-531943.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: