Hülkenberg: “Non ho un sedile per il 2021”

Hülkenberg: “Non ho un sedile per il 2021”

La chiamata improvvisa ricevuta poche ore prima delle qualifiche del Gran Premio dell’Eifel non ha spaventato NICO HÜLKENBERG, che si è messo in macchina a testa bassa riuscendo a chiudere la gara in zona punti dopo essere scattato in ultima fila. Dopo Silverstone, quindi, il pilota tedesco ha dimostrato ancora una volta di essere veloce adattandosi anche alle condizioni più estreme, ricevendo anche grandi apprezzamenti da parte del direttore tecnico della RACING POINT, Andrew Green.

 Hülkenberg, sostituto di sostanza

Più in volte in passato, però, abbiamo visto come la velocità e il talento possono non bastare per avere un posto in griglia. Così anche Nico, che sembrava avviato verso il rientro nel 2021, non ha ancora concretizzato con alcuno dei team inizialmente interessati a lui.

“Purtroppo le cose non sono andate altrettanto bene dopo Silverstone. Non ho ancora un posto per l’anno prossimo, FORSE PERCHÉ LA FORMULA 1 HA ABBASTANZA PILOTI DI QUALITÀ E NON HA PIÙ BISOGNO DI ME – ha affermato Hülkenberg in un’intervista rilasciata ad Auto Motor und Sport – In ogni caso, non mi rassegno. Sono ancora in ballo e voglio continuare a ballare, ma questo è un processo che va avanti ormai da molto tempo. C’è un eccesso di offerta sul mercato piloti, ci sono molti team che devono ancora sistemarsi, e poi ci sono anche quei piloti economicamente interessanti per alcune squadre”.

I CONTATTI CON LA RED BULL avuti venerdì per un possibile rimpiazzo di Albon all’Eifel (causa esito dubbio del tampone) non illudono Hülkenberg: “DIFFICILE, MOLTO DIFFICILE. NON HO MOLTA SPERANZA. Quella di questo weekend era una situazione eccezionale. Nessuno dei piloti in griglia può fare avanti e indietro in un Gran Premio, anche perché AlphaTauri ha bisogno dei suoi riferimenti. Non possono prendere così un pilota e dire all’altra squadra di arrangiarsi”.

“CONTINUARE A FARE IL SOSTITUTO NEL 2021 NON È DA ESCLUDERE CONSIDERANDO LA SITUAZIONE D’EMERGENZA ATTUALE, MA NON È QUELLO CHE VOGLIO. Il Coronavirus ha cambiato il mondo, anche la Formula 1, e alcune squadre si sono attrezzate in maniera definitiva. Nonostante ciò, non ci sono certezze: alcune volte seguono la loro linea, altre no. In linea generale, un posto fisso ha ovviamente la priorità per me” ha concluso l’ex Renault.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: