Hülkenberg: “La F1 mi annoia”

Hülkenberg: “La F1 mi annoia”

NICO HÜLKENBERG ha avuto il merito di farsi trovare pronto per mettersi in luce. Quando SERGIO PEREZ ha contratto il Coronavirus prima di Silverstone, l’ex pilota Renault ha risposto subito sì alla chiamata della Racing Point. E stava per battere il compagno di squadra LANCE STROLL nel secondo dei due appuntamenti inglesi, prima di una sosta ai box per problemi alla sua vettura. A SILVERSTONE IL TEDESCO HA COMUNQUE FATTO PARLARE DI SÉ, al punto da diventare un uomo-mercato proprio come Perez, appiedato per lasciar spazio a SEBASTIAN VETTEL. Sia il messicano che il suo “sostituto” di quest’anno sono alla ricerca di un sedile per il 2021 e l’opzione più facile – per quanto non alletti molto – è quella della HAAS. Qualora Hülkenberg decidesse di tornare in pianta stabile nel paddock, vorrebbe però trovare una Formula 1 diversa.

Troppi impegni inutili, secondo l’ex Renault e Force India, che ridurrebbe volentieri il tempo destinato alle prove libere e agli incontri contestuali. FOSSE PER LUI, IL VENERDÌ SAREBBE MOLTO PIÙ SNELLO IN MODO CHE OGNUNO ARRIVI PIÙ FRESCO IN QUALIFICA. Un format che il weekend di IMOLA metterà in pratica per questioni logistiche più che per accontentare i piloti: “SONO QUATTRO ORE DI PROVE LIBERE, È UN FORMAT INCREDIBILMENTE MONOTONO. E se fai la stessa cosa per dieci anni, ti annoi“, ha detto al podcast tedesco di GQ Nice am Stil. “È un copia e incolla continuo, francamente penso che mi addormenterei“.

 Hulkenberg: “Mi è sempre stato chiaro che ero un rimpiazzo”

Fin qui si è analizzato il problema. Ma la SOLUZIONE che riesca a combinare lavoro di sviluppo ed emozioni in pista? Hülkenberg la trova voltandosi indietro e guardando ai tempi della Formula 2 e della Formula 3: “In queste categorie ci sono sessioni di 45′. In altre serie dovrebbero bastare 30′. E questo mi è sempre piaciuto: così UN PILOTA PASSA SUBITO ALLE QUALIFICHE E LÌ DOVRÀ CAVARSELA“.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: