Hulkenberg: “Ho sbagliato solo la partenza”

Hulkenberg: “Ho sbagliato solo la partenza”

“Ciao Nico, hai da fare oggi?”. Deve essere andata più o meno così la TELEFONATA tra Otmar Szafnauer e Nico Hulkenberg sabato mattina quando la Racing Point ha capito che Lance Stroll avrebbe fatto alquanto fatica a sostenere il weekend di gara. L’ex Renault stava prendendo un caffè, un aperitivo con gli amici, ma ovviamente non si è fatto pregare e si è precipitato al Nurburgring in meno di due ore dopo la telefonata del team manager della futura Aston Martin. Il tampone è risultato negativo e così ha potuto prendere parte al terzo weekend di gara in questa sua stagione da supplente di lusso. Stoffel Vandoorne, il pilota di riserva designato, si è messo l’anima in pace dichiarando che avrebbe continuato a giocare a Call of Duty su Twitter.

 COD it is then… Have fun @HulkHulkenberg 🤷‍♂️  pic.twitter.com/7QwYvU9PST    — Stoffel Vandoorne (@svandoorne) October 10, 2020

Il fine settimana dell’ex Williams, Force India e Sauber è iniziato con un’eliminazione in Q3, in gara, però, anche grazie ai diversi ritiri registrati nel corso del Gran Premio dell’Eifel (su tutti quello di Valtteri Bottas, senza dimenticare i k.o. di Lando Norris, Alexander Albon e Esteban Ocon) è arrivato uno splendido OTTAVO POSTO che ha contribuito al sorpasso della McLaren in classifica costruttori da parte della Racing Point che è ora terza alle spalle della Mercedes e della Red Bull.

 Perez, podio sfiorato

A fine gara NICO HULLKENBERG ha dichiarato che le maggiori preoccupazioni sono arrivate in griglia di partenza: “Sono scattato con la mappatura sbagliata a livello di potenza fornita dalla power unit – ha spiegato il classe 1987 – direi che stato l’unico errore che ho commesso. Volevo tenermi alla larga dai guai nel primo giro, ma non fino a questo punto. In ogni caso siamo poi riusciti in gara a sfruttare le potenzialità della vettura. Non so ora cosa mi succederà nelle prossime gare, ciò che è certo è che dovrò farmi trovare pronto come in questo fine settimana”. La Racing Point è stata l’unica ieri a piazzare due vetture nella top-10 totalizzando 16 punti che sono valsi il sorpasso alla Renault in classifica costruttori.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: