Hulkenberg e lo ‘spot’ Nurburgring

Hulkenberg e lo ‘spot’ Nurburgring

“Ciak, si gira”. NICO HULKENBERG è rimasto con il cerino in mano al termine del mercato piloti 2019, ma il destino ha comunque dato in questo 2020 al pilota classe 1987 le occasioni per dimostrare di essere ancora un elemento di indubbio di valore. L’ex Williams, Force India, Sauber e Renault vanta all’attivo dieci punti in tre gare, o meglio due, perché a causa di un problema alla power unit non ha nemmeno preso il via al Gran Premio di Gran Bretagna. Sei giorni dopo, però, nelle qualifiche del Gran Premio dedicato al 70esimo anniversario della F1 Nico Hulkenberg si è tolto la soddisfazione di firmare il terzo posto assoluto alle spalle delle Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

 Marko: “Noi in contatto con Hulkenberg”

All’Eifel, davanti al pubblico di casa, è stato messo in macchina a pochi minuti dall’inizio delle qualifiche a causa dell’INDISPONIBILITÀ DI LANCE STROLL. Senza la minima preparazione Hulkenberg non è riuscito ad evitare il taglio in Q1, ma in gara anche grazie a diversi ritiri eccellenti ha comunque conquistato un ottavo posto decisamente prezioso per la Racing Point, impegnata nella lotta per il terzo posto in classifica costruttori insieme alla McLaren, alla Renault e alla Ferrari. “Non potevo fare di meglio per promuovere me stesso, farmi pubblicità e mettermi in vetrina”, ha dichiarato Nico Hulkenberg, che dopo aver ‘fallito’ lo stalking nei confronti di Helmut Marko durante l’estate del 2019 potrebbe aver clamorosamente fatto breccia nel ‘cuore’ dell’uomo Red Bull in queste apparizioni da supplente di lusso.

 Sognando Webber

Il responsabile del programma giovani della Red Bull ha ammesso domenica sera in un talk-show di essere in contatto con Hulkenberg, il quale a sua volta ha dichiarato facendo gli scongiuri del caso del fatto che ci sia una minima speranza di poter sognare il sedile al fianco di Max Verstappen nel 2021. Intervistato da motorsport-magazin.com, HELMUT MARKO ha risposto così interrogato su chi preferisca tra Hulkenberg o Perez come possibile pilota Red Bull per il 2021: “Prenderemo il pilota più promettente per il team. È da lì che si parte a livello di valutazioni. Non importa quale pilota possa essere il mio preferito. Ciò che conta è quello che risulta essere il migliore a livello di pacchetto completo”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: