Hamilton sotto investigazione

Hamilton sotto investigazione

La gioia per la pole position numero 96 conquistata a Sochi da LEWIS HAMILTON è ancora tutta da esplodere in casa MERCEDES. Il sei volte campione del mondo è infatti finito nel mirino della Direzione Gara per un comportamento illegittimo durante la Q3, quando ha tagliato curva 2 rientrando in pista senza aggirare il paletto posto nell’enorme via di fuga della pista russa.

 GP Russia 2020, la griglia di partenza

L’infrazione segnalata dagli stewards è stata compiuta alle 15:04, quindi in piena terza manche, ma una manovra simile era stata compiuta sempre da Hamilton alla fine della Q2, subito dopo la ripartenza al termine del periodo di bandiera rossa causata dall’incidente di Sebastian Vettel. Resta, quindi, più di un punto di domanda da risolvere, quando il britannico e i rappresentanti del suo team compariranno davanti al collegio dei commissari alle 16:15 ora italiana.

In ogni caso, appare difficile che Lewis perda la pole per questo; più probabile, invece, la reprimenda e due punti di penalità sulla patente, che lo metterebbero ancor più a rischio squalifica essendo ora a -4 dall’esclusione per un GP.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: