Hamilton: “Mondiale ancora aperto”

Hamilton: “Mondiale ancora aperto”

Sarà l’esperienza di chi ci è già passato, sarà per una certa dose di scaramanzia, ma LEWIS HAMILTON non vuol sentir parlare di settimo titolo già in tasca. Il britannico ha 69 punti di vantaggio sul compagno di squadra Valtteri Bottas: un bottino quasi inattaccabile. In palio ce ne sono infatti 156, considerando le vittorie nei Gran Premi e i giri veloci nelle restanti sei gare. Certo, nel 2007 il #44 ha gettato alle ortiche un campionato quando a due gare dal termine aveva 16 punti di vantaggio su colui che l’ha vinto, Kimi Räikkönen. Ma era la stagione d’esordio. Ora Hamilton ha troppa esperienza in più e – inoltre – viaggia su una macchina che flirta con la perfezione.

Nonostante abbia praticamente tre Gran Premi di vantaggio, Hamilton fa gli scongiuri e ritiene che il Mondiale sia ancora aperto: “Naturalmente abbiamo ancora molte gare da disputare. PENSO CHE LA RED BULL E LA RENAULT SIANO DAVVERO MIGLIORATE E DOBBIAMO CONTINUARE A LAVORARE A TESTA BASSA. Sicuramente non pensavo che dopo il Gran Premio dell’Eifel avrei avuto questo cospicuo vantaggio“, ha detto al sito ufficiale della Formula 1. “Però attenzione, perché IN QUESTA PANDEMIA POSSONO ACCADERE TANTE COSE STRANE, QUINDI DEVO CONCENTRARMI SUL RIMANERE SANO e guidare come nel weekend del Nürburgring“.

In Germania, a casa di Michael Schumacher, Hamilton ha raggiunto il Kaiser a quota 91 vittorie. Nessuno ha e avrà (per un lungo periodo di tempo) fatto meglio di lui in Formula 1. IL BRITANNICO È SEMPRE PIÙ NELLA STORIA DI QUESTO SPORT E UN ALTRO TASSELLO A COMPORRE LA LEGGENDA SAREBBE CERTAMENTE IL RECORD DI MONDIALI. In testa, ancora una volta, Schumacher. Ma Hamilton ha ampiamente dimostrato di poter raggiungere e superare l’asticella imposta dall’ex ferrarista. Gli ostacoli principali, non se ne abbia a male Bottas, sembrano essere il Coronavirus e la questione contrattuale con la Mercedes.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: