Hamilton: “Mantenuta la calma”

Hamilton: “Mantenuta la calma”

LEWIS HAMILTON può tirare un sospiro e conservare la sua pole position da record a Sochi. Il pilota britannico non ha subito alcuna sanzione dopo il taglio improprio di curva 2 avvenuto in Q3 e può festeggiare l’ennesimo risultato da incorniciare di questa stagione, che lo proietta sempre più nell’Olimpo della Formula 1.

 Hamilton, nessuna penalità dopo l’investigazione

“È stata una delle qualifiche più difficili che io ricordi, con il cuore in gola per tutto il percorso. Sono però felice che tutti siano riusciti a mantenere la calma, perché SAREBBE POTUTA ANDARE MOLTO, MOLTO PEGGIO – ha dichiarato Hamilton – La Q2 è stata molto impegnativa, il mio primo tentativo mi è stato tolto per aver superato i limiti della pista all’ultima curva. La squadra mi ha portato dentro per il rifornimento e per montare le gomme nuove, ma quando ero nel secondo tentativo è uscita la bandiera rossa. Alla ripartenza eravamo tutti molto vicini e ho dovuto superare alcune vetture nell’ultimo settore, ma ho comunque perso tempo dietro a una Renault. Appena ho sentito Bono dire ‘vai, vai, vai’ ho accelerato per cercare di tagliare il traguardo prima della bandiera a scacchi”.

“Valtteri era stato forte per tutto il fine settimana, quindi non ho avuto altra scelta se non quella di tirare al massimo durante la Q3 – ha aggiunto il pilota della Mercedes – Il primo giro dell’ultima manche è stato davvero ottimo e ho pensato che sarebbe stato difficile migliorare, ma sono riuscito a limarlo ancora nel secondo tentativo. È bello conquistare la pole position, ma QUESTA PISTA È PROBABILMENTE LA PEGGIORE PER PARTIRE DAVANTI a causa del lungo rettilineo verso la prima frenata. Quindi, MI ASPETTO UNA DURA LOTTA IN CURVA 2 E UNA GARA IMPEGNATIVA, SOPRATTUTTO PERCHÉ PARTO CON LA GOMMA SOFT, che è una buona mescola per la partenza ma è la peggiore per lo stint iniziale. Stasera ci siederemo e cerchiamo di capire quale sia l’approccio migliore per la gara”.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: