Hamilton, invito NASCAR da Bubba Wallace

Hamilton, invito NASCAR da Bubba Wallace

LEWIS HAMILTON ha ancora davanti a lui il fenomenale obiettivo di diventare statisticamente il più grande pilota della storia della Formula 1. I sette titoli di MICHAEL SCHUMACHER non solo sono raggiungibili, ma pure superabili. Tuttavia, si fa strada anche la domanda sul futuro prossimo di un pilota classe 1985 che potrebbe andare avanti nel campionato per 10 anni ancora o smettere anche repentinamente, forte di uno status sportivo ed economico indubbio. Oggettivamente è difficile immaginarsi il campione britannico su una vettura che non sia una Formula 1, ma ha intanto ha ricevuto, già per il 2021, un INVITO ad andare ad assistere alla DAYTONA 500 – la gara d’apertura del campionato NASCAR e pure la regina del calendario in quanto a tradizione e blasone.

 Thank you Bro!!!! Guess we will see you at the #daytona500 next  year?!!👀👊🏾 https://t.co/YuHw1Ok3Vi    — Bubba Wallace (@BubbaWallace) September 22, 2020

A invitarlo il pilota BUBBA WALLACE, che con Lewis condivide la battaglia contro il razzismo e contro le discriminazioni alle persone con pelle di colore diverso dal bianco. Wallace è stato appena ingaggiato per il 2021 dal neonato duo DENNY HAMLIN-MICHAEL JORDAN, e visto che la proprietà sarà a trazione antirazzista, Hamilton ha ricevuto l’invito ad assistere alla corsa dopo aver fatto i complimenti a Wallace e alla sua nuova avventura in NASCAR.

Il mondo della NASCAR è sempre stato interessante per Lewis, e c’è una sorta di forza di gravità che ogni tanto attrae l’anima dell’asso delle monoposto verso le rudi stock car americane. In passato, ai tempi della McLaren, HAMILTON AVEVA PROVATO LA VETTURA DI TONY STEWART, l’ex pilota e team owner nel campionato insieme a Gene Haas – in uno scambio avvenuto a Watkins Glen nel 2011 – quando Lewis aveva vinto ‘solo’ un campionato del mondo. In seguito, Hamilton aveva visitato il paddock NASCAR almeno in un’altra occasione, facendosi fotografare con un altro pilota ora ritirato, il mitico JEFF GORDON.

Nonostante i vari collegamenti, L’IDEA DI VEDERLO IN NASCAR È PIACIUTA più ai piloti abituali della serie (come ad esempio JOEY LOGANO), che non allo stesso Lewis – il quale proprio nel 2011 disse “non si può mai sapere” in modo non troppo convincente. Di tempo ne è passato da allora, ma intanto il pilota Mercedes potrebbe accettare l’invito e andare a vedere come se la caveranno Jordan e Wallace.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: