Hamilton: “Incredibile quello che accade in America”

Hamilton: “Incredibile quello che accade in America”

L’eco delle proteste di tanti sportivi negli Stati Uniti a sostegno del movimento BLACK LIVES MATTER è arrivato fino in Belgio, sul circuito di Spa-Francorchamps. La decisione storica presa ieri sera dalla squadra NBA dei Milwaukee Bucks, che ha rinunciato a scendere in campo per una partita di playoff portando conseguentemente allo stop momentaneo dell’intero campionato di basket a stelle e strisce ed anche di altre leghe sportive, ha ripercussioni anche al di qua dell’oceano. Nel corso della conferenza stampa di viglia del GP del Belgio LEWIS HAMILTON è stato interrogato dai giornalisti sull’argomento. Inevitabile pensare che il pilota inglese, estremamente attivo sulla questione delle discriminazioni razziali, possa intraprendere qualche iniziativa a sostegno di quanto sta accadendo negli USA.

“Cosa farò? Credo che sia incredibile quello che sta succedendo negli Stati Uniti da parte di tante persone. Nell’ambiente sportivo, dei commentatori…ci sono tanti persone che spingono nella direzione del cambiamento ed È UN PECCATO CHE NON CI SIA UNA REAZIONE IMPORTANTE. Non so se facendo qualcosa qui in Belgio farebbe stesso effetto – ha sottolineato Hamilton, che durante tutta questa stagione si è fatto spesso portavoce di gesti simbolici messi in atto dalla F1 e dagli stessi piloti a supporto delle proteste pacifiche – non ho parlato con nessuno. Non sono negli Stati Uniti. Non so se faremo qualcosa di particolare per la gara. DOBBIAMO PARLARE INSIEME PER VEDERE COSA FARE PER SENSIBILIZZARE SU QUESTA BATTAGLIA. Come sport dobbiamo essere uniti. Sono al loro fianco (degli sportivi in USA)” ha concluso il pilota Mercedes.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: