Giovinazzi: “Caldo può avere ruolo importante”

Giovinazzi: “Caldo può avere ruolo importante”

Reduce dai due punti conquistati con i denti da KIMI RAIKKONEN e dallo sfortunato ritiro di ANTONIO GIOVINAZZI nel fine settimana del Mugello, l’ALFA ROMEO in Russia è ripartita con la speranza di consolidare l’ottava posizione nel mondiale costruttori, davanti ad Haas e Williams. La prima giornata di prove libere non è stata particolarmente proficua per il Biscione, che ha chiuso le PL1 con la 14esima posizione di Giovinazzi e la seconda sessione con il medesimo risultato ottenuto da Raikkonen. L’italiano nelle PL2 invece è purtroppo scivolato al penultimo posto. Segno che c’è ancora molto su cui lavorare.

“NON È STATA LA GIORNATA PIÙ SEMPLICE PER ME – ha ammesso l’italiano – soprattutto nelle PL1 dove non sono riuscito a fare nessun giro lanciato, tra una bandiera rossa e quella gialla. Sono riuscito a recuperare un po’ nelle PL2 e alla fine siamo riusciti a provare un bel po’ di cose per domani. I miei giri di qualifica non sono stati molto rappresentativi e credo che ci sia ancora molto da tirare fuori dalla macchina. In qualifica, così come in gara, il caldo potrebbe giocare un ruolo importante ma, alla fine, sarà una situazione simile per tutti. Bisogna dare il meglio e mettere tutto insieme quando serve” ha concluso Giovinazzi.

“Il nostro programma non era molto diverso da quello che avremmo fatto in un qualsiasi altro venerdì, anche se LE INTERRUZIONI DELLE SESSIONI HANNO RESO TUTTO UN PO’ PIÙ COMPLICATO – ha invece commentato Kimi Raikkonen – stamattina la macchina era a posto, ma ovviamente c’è sempre margine di miglioramento. Sembra che saremo di nuovo tutti molto vicini a centro gruppo, quindi anche un piccolo guadagno può portare ad un passo avanti. Naturalmente, vogliamo essere il più in alto possibile domani, quindi facciamo del nostro meglio e vediamo dove andremo a finire in griglia“.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: