Giovinazzi: “A Monza per dimenticare Spa”

Giovinazzi: “A Monza per dimenticare Spa”

Il fine settimana del Gran Premio del Belgio è stato nuovamente da dimenticare per ANTONIO GIOVINAZZI, così come era accaduto lo scorso anno. Il pilota italiano di casa Alfa Romeo ha nuovamente terminato il suo GP a Spa contro le barriere di protezione. Un risultato negativo anche in chiave futuro, con i tanti giovani della FDA che spingono in Formula 2 per poter occupare il suo sedile il prossimo anno. Il talento di Martina Franca però vuole a scrollarsi di dosso la delusione per quanto accaduto nelle Ardenne con la prima di due gare consecutive in Italia. A Monza lo scorso anno arrivarono per Giovinazzi due importanti punticini iridati e il miglior risultato della carriera in F1, nono.

 Incidente Giovinazzi: FIA preoccupata dal distacco della ruota

Un piazzamento eguagliato quest’anno in Austria e che il giovane pugliese vorrebbe replicare: “Dopo Spa non ho nessun dolore – ha spiegato Giovinazzi parlando al sito ufficiale della F1 – non è stato il cordolo a causare quell’incidente, ero io che stavo spingendo tanto per poter poi sfruttare il DRS. Ho perso il retrotreno e ho avuto prima sottosterzo e poi subito un sovrasterzo. Succede quando spingi tanto. Ora sono QUI A MONZA PER FARE UN BEL WEEKEND e dimenticare il Belgio. Dopo quel weekend difficile dobbiamo solo dimenticare e cercare di fare bene in casa. Sono felice di essere in Italia e di restarci anche per il Mugello. Quello è un posto bellissimo e speciale” ha concluso l’italiano.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: