Gasly batte ancora la Ferrari

Gasly batte ancora la Ferrari

L’ALPHA TAURI ormai sembra averci preso gusto e nel GP dell’Eifel è riuscita a strappare altri due punti nella classifica iridata alla Ferrari, riducendo ulteriormente il gap dal team di Maranello. A portare a casa ancora una volta uno splendido risultato è stato Pierre Gasly, SESTO SOTTO LA BANDIERA A SCACCHI dopo aver rimontato dalla 12esima posizione di partenza, grazie anche a diversi ritiri ed un’ottima strategia di gara. Giornata da dimenticare invece per Daniil Kvyat, costretto ad una sosta ai box extra dal duro contatto che lo ha visto protagonista insieme alla Red Bull di Alex Albon – sanzionato nell’occasione – relegandolo al 15esimo posto finale.

PIERRE GASLY: “Sono contento per com’è andata oggi, dopo la giornata di ieri piuttosto difficile nella quale non mi sentivo molto a mio agio con la macchina, perché non eravamo riusciti a trovare il giusto bilanciamento. Sappiamo che la domenica, solitamente, abbiamo un po’ più di ritmo per lottare per la zona punti e oggi ci siamo potuti divertire. Ho fatto delle belle battaglie in pista, sia per attaccare che per difendermi, mi sono davvero divertito! Il team ha preso tutte le decisioni giuste con un’ottima tempistica, quindi penso che possiamo ritenerci tutti molto soddisfatti per il sesto posto di oggi”.

DANIIL KVYAT: “Oggi non è andata bene, la mia gara è stata compromessa nel momento in cui ho avuto un contatto con Albon. Non so cosa volesse fare, ma in quel momento ho perso la mia ala anteriore e ho danneggiato gravemente il fondo della vettura e i condotti dei freni. Ho dovuto fare un giro intero senza ala per tornare ai box e dopo non c’era molto che potessi fare in quelle condizioni. Alla macchina mancava molto carico aerodinamico e, di conseguenza, ho faticato per il resto della corsa. Speravo solo in un po’ di pioggia o in qualcos’altro che mi permettesse di recuperare, ma non è successo niente. Peccato, perché fino al momento dell’incidente con Albon, sembrava potessi fare una bella gara. Avremmo potuto far bene oggi”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: