Errore di giudizio

Errore di giudizio

Le aspirazioni della MCLAREN per il Gran Premio della Russia si sono subito infrante al primo giro contro il muro di curva 2. Dopo essere arrivato lungo alla prima staccata, CARLOS SAINZ ha valutato male lo spazio disponibile al di là del paletto da aggirare posto dalla Direzione Gara andandosi a schiantare con la sua MCL35. Il pilota spagnolo è poi rimbalzato in traiettoria e i detriti sparsi lungo la pista sono stati investiti da LANDO NORRIS, che è stato subito costretto ad un pit stop per la sostituzione delle gomme rovinando così la sua strategia.

“Innanzitutto porgo le mie scuse a tutta la squadra – ha esordito Sainz – È stato difficile partire bene sul lato sporco e in curva 2 mi sono trovato accerchiato da diverse vetture. Sono andato troppo lungo e sono uscito di pista, così ho deciso di passare sul cordolo e di fare il giro dei dissuasori per evitare la penalizzazione. È stata una decisione rapida, L’ANGOLO ERA MOLTO STRETTO E HO SEMPLICEMENTE GIUDICATO MALE LA MIA VELOCITÀ. È stato un impatto piuttosto pesante, ma sto bene e sono solo deluso per la squadra. Guardando il replay della partenza, anche altre vetture sono uscite fuori traiettoria in curva 2, ma hanno continuato ad andare avanti e non hanno ricevuto la penalità, quindi avrei potuto fare lo stesso. In ogni caso, è andata così e l’unica cosa che possiamo fare è resettare e concentrarci subito sulla prossima gara in Germania”.

“È stata una gara estremamente difficile – ha aggiunto Norris – La mia partenza è stata buona: niente di spettacolare, ma non male. È stato complicato partire sul lato destro della griglia, ma sono riuscito a fare un buono scatto fino alla prima staccata. Poi, però, alcune vetture hanno avuto la meglio e ho dovuto alzare il piede. Alcuni sono arrivati lunghi andando fuori pista ed è stato difficile evitarli. Poi c’è stato l’incidente che ha coinvolto Carlos e ho dovuto evitarlo. CREDO CHE I DETRITI ABBIANO DANNEGGIATO ALCUNI PEZZI DELLA MACCHINA E QUESTO HA ROVINATO LA MIA GARA FIN DALL’INIZIO. Tutto sommato non ho perso molto con la gomma dura montata alla fine del primo giro, ma alla fine il risultato è quello che è. Adesso testa alla Germania”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: