Classifica bugiarda

Classifica bugiarda

La conferenza stampa del Bahrain riservata alla MERCEDES ha visto Lewis Hamilton prendere ancora le difese del suo compagno di squadra VALTTERI BOTTAS, distrutto nel confronto di quest’anno soprattutto dal punto di vista del gap in classifica. Il sette volte campione del mondo ha cercato di spiegare i motivi di una classifica fin troppo dura con il pilota finlandese, che a sua volta ha spalleggiato il britannico sostenendo la medesima tesi.

 Hamilton: “Non è facile essere il mio compagno di squadra”

“È un dato di fatto che per me il campionato è perso. Tuttavia, ci sono molti aspetti positivi a cui guardare – ha dichiarato Bottas – Sono stato in grado di migliorare in molte aree: non è ancora abbastanza per vincere il titolo, ma continuerò a spingere in questa direzione. Ci sono state alcune gare sfortunate in cui ho perso alcuni punti, ma in altre Lewis è stato obiettivamente migliore di me e questo è, alla fine, quello che ha fatto la differenza. Dal punto di vista della prestazione pura, a volte il gap è stato davvero sottile, sia in qualifica che in gara, ma IN ALCUNI CASI SONO STATO INFLUENZATO NEGATIVAMENTE DALLE SITUAZIONI, ANCHE IN TERMINI STRATEGICI“.

“In questo sport, la differenza di punti può sembrare piuttosto grande, lo so, ma alla fine il gap si riduce a margini sottili. Non sono stato in grado di avere la stessa costanza fi Lewis quest’anno: penso che questo abbia fatto la differenza ed è sufficiente per vincere. È qualcosa su cui continuerò a lavorare per il futuro perché SENTO CHE STO MIGLIORANDO OGNI ANNO. Quindi questo mi dà speranza e motivazione e spingerò di più per cercare di continuare a crescere per il futuro e soprattutto per il prossimo anno. Ora, però, resterò concentrato sul secondo posto contro Verstappen: mancano tre gare e voglio chiudere la stagione in maniera positiva” ha concluso Bottas.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/classifica-bugiarda-bottas-hamilton-mercedes-conferenza-stampa-bahrain-534108.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: