Alonso molto critico su Direzione Gara e vetture 2022

Alonso molto critico su Direzione Gara e vetture 2022

IL DUE VOLTE CAMPIONE DEL MONDO SPAGNOLO È ATTESO ALLA GARA DI CASA, DOVE HA VINTO IN DUE OCCASIONI

Pubblicato il 19 Maggio 2022 ore 12:00

[Alonso molto critico su Direzione Gara e vetture 2022]

In queste prime gare del campionato 2022, FERNANDO ALONSO si è messo in luce sia per la propria velocità che per la combattività che lo contraddistingue. Purtroppo per lo spagnolo, i risultati non sono stati all’altezza del suo impegno – a causa della sfortuna che l’ha colpito a Gedda, Melbourne e Imola e della penalizzazione di Miami – tanto che sino ad oggi ha collezionato la miseria di 2 punti, contro i 24 del compagno di squadra in Alpine, Esteban Ocon. Alonso dunque spera di invertire la tendenza già a partire dalla gara di casa di Barcellona, tracciato dove ha vinto nel 2006 con la Renault e nel 2013 con la Ferrari, collezionando un totale di sette podi, confidando nella nuova ala posteriore preparata dal team proprio per la trasferta catalana.

Nel corso di un evento dello sponsor Kappa, l’asturiano ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni, data la sua grande esperienza nella categoria: “Dobbiamo dare tempo a Miami. Il weekend globalmente è stato molto positivo per la F1 e questo ha confermato la crescita di popolarità negli Stati Uniti. Sicuramente L’ASPETTO PIÙ PREOCCUPANTE di questo inizio di stagione riguarda LA DIREZIONE GARA E I COMMISSARI, con tutti i cambiamenti avvenuti sembra che non si siano adattati troppo bene, e TUTTI I PILOTI SONO PREOCCUPATI in questo momento”. Il riferimento di Alonso sembra riferirsi all’atteggiamento mostrato da Wittich alla richiesta dei piloti – respinta – di modificare la via di fuga a Miami che ha visto gli incidenti di Carlos Sainz ed Esteban Ocon. Le riflessioni del due volte campione del mondo ad As sono poi spaziate sulla nuova generazione di monoposto in pista in questo 2022: “La categoria dovrebbe essere più equilibrata. Certamente c’è stato un miglioramento nel seguire le vetture e nei sorpassi. MA CI SONO ANCORA ENORMI DIFFERENZE TRA I TEAM, e questo non era tra gli obiettivi delle nuove regole. Si diceva che con pezzi comuni ci sarebbe stato un maggiore equilibrio, con tanti vincitori differenti. Ma se fai partire ultima una Red Bull o una Ferrari, possono arrivare a podio, proprio come accadeva alla Mercedes. In gara ci sono due secondi tra il 1° e il 12°, è l’unica categoria in cui accade”, ha concluso Alonso.

Fonte: https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-piloti/alonso-critico-direzione-gara-vetture-2022-618151.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: